1.4) Metodologie per la valutazione soggettiva articolata su più livelli di qualità

Il processo di valutazione della rispondenza di un sito Web o di una applicazione Web based alle caratteristiche indicate al punto precedente si basa su una metodologia che prevede tre fasi:

  1. analisi da parte di uno o più esperti di fattori umani
  2. test con gli utenti
  3. elaborazione dei dati da parte dell’esperto e rapporto conclusivo con l’indicazione del livello di qualità raggiunto

1.4.1) VALUTAZIONE CONDOTTA DA ESPERTI DI FATTORI UMANI

La valutazione da parte di uno o più esperti consisterà essenzialmente nel metodo della simulazione cognitiva (“cognitive walkthrough”) attraverso il quale verranno analizzate le caratteristiche qualitative indicate nel paragrafo 1.3 in merito alla loro applicazione nel sito o nella applicazione web based in esame.

L’esperto di fattori umani deve avere un livello di esperienza ed un percorso formativo equivalente a quello previsto dal Comitato di Registrazione dell’Ergonomo Europeo (CREE).

1.4.2) VALUTAZIONE EFFETTUATA CON L’UTENTE

La seconda fase della valutazione prevede la costituzione di un gruppo di utenti in cui è prevista la partecipazione di utenti disabili con l’uso di diverse classi di tecnologie assistive o di particolari configurazioni.

Il gruppo di utenti esegue una serie di test basati sulla interazione con il sito o con l’applicazione Web based. I test potranno essere svolti sia in forma libera (l’utente naviga il sito senza compiti specifici) sia per obiettivi (l’utente esegue compiti specifici).

Il risultato di ogni test per ogni utente viene registrato in un apposito modulo.

1.4.3) ELABORAZIONE DEI DATI DA PARTE DELL’ESPERTO E RAPPORTO CONCLUSIVO CON L’INDICAZIONE DEL LIVELLO NDI QUALITA RAGGIUNTO

La valutazione si conclude con la predisposizione di un rapporto nel quale l’esperto indica:

  • le proprie impressioni ricavate dalla simulazione cognitiva effettuata
  • i dati relativi alle prestazioni degli utenti in relazione ai test effettuati
  • i contenuti dei moduli di valutazione compilati dagli utenti
  • il livello di qualità raggiunto

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • 1.2) Metodologie per la verifica tecnica1.2) Metodologie per la verifica tecnica Allo scopo di accertare la conformità della pagina Web o della applicazione Web-based a tutti i requisiti indicati nella tabella A, si suggerisce una metodologia […]
  • IntroduzioneIntroduzione Nel presente documento sono descritte: le linee guida ed i requisiti tecnici per i diversi livelli per l’accessibilità dei siti Web e delle applicazioni […]
  • 1.3) Requisiti da sottoporre a verifica soggettiva1.3) Requisiti da sottoporre a verifica soggettiva Dalle fonti citate nella Introduzione in merito alla verifica soggettiva sono state ricavate le seguenti undici caratteristiche che verranno considerate in modo da […]
  • Studio del CNIPA sulla progettazione dei siti webStudio del CNIPA sulla progettazione dei siti web Pubblichiamo lo studio elaborato dai gruppi di lavoro della Segreteria tecnico-scientifica della Commissione presieduta dal Prof. Pierluigi Ridolfi. Lo studio […]
  • 1.1) Requisiti da sottoporre a verifica tecnica1.1) Requisiti da sottoporre a verifica tecnica Nella tabella A sono descritti i requisiti che sono obbligatori per raggiungere il livello minimo di accessibilità nei siti internet e nelle applicazioni web […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni