4 – Audizione Telecom

Telecom pu? contare su diverse tecnologie a favore dei disabili. Quelle pi? diffuse consistono nelle tecniche per il riconoscimento vocale o per l’invio di SMS.
L’iniziativa pi? significativa sviluppata in favore delle persone con disabilit? ? il sistema di segnalazione emergenze per sordomuti. La soluzione tecnica ? gi? stata implementata da Telecom in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordomuti e pu? essere avviata a livello nazionale, inserendo la piattaforma nelle procedure e nei sistemi di gestione delle emergenze tradizionali.
L’implementazione del progetto richiede il coinvolgimento del Ministero degli Interni per garantire l’adozione e l’effettivo funzionamento della piattaforma da parte delle strutture esistenti.
Il servizio riveste un’importanza particolare dal momento che pu? dimostrarsi un aiuto fondamentale in momenti particolarmente critici, nei quali l’utente ? in seria difficolt? e potrebbe non avere altra via d’uscita.
Il sistema consente, infatti, ai disabili di segnalare eventuali emergenze con un meccanismo di produzione, invio e “traduzione ” di messaggi di testo alle tradizionali strutture preposte alla gestione delle emergenze. ? previsto un collegamento diretto con le forze dell’ordine, carabinieri e polizia, ma anche con i vigili del fuoco, ecc.
L’obiettivo ? assicurare un intervento tempestivo in caso di emergenza di qualsiasi tipo.
Il meccanismo ? molto semplice perch? richiede una normale linea telefonica. Per l’invio dei messaggi ? sufficiente un telefono abbastanza diffuso come il Sirio 187.
Il ruolo della struttura implementata da Telecom ? di interfaccia tra il disabile e il centro operativo che riceve le chiamate, per fare in modo che sia possibile la comunicazione e soprattutto la comprensione.
In questo momento, il sistema ? in fase di test. Si sta verificando il grado di accettazione e, soprattutto, di utilizzabilit? per i potenziali utenti.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • 1 – Conclusioni1 – Conclusioni Il cosiddetto "divario digitale" definisce la presenza di una sostanziale disparità all'interno della nostra società tra chi ha e chi non ha accesso all'informazione. […]
  • 2 – Le statistiche sui disabili2 – Le statistiche sui disabili Nel tentativo di redigere una statistica attendibile sul numero dei disabili ci sono due sostanziali difficoltà. La prima deriva dal tipo di disabilità che viene presa […]
  • 4 – Audizione Microsoft4 – Audizione Microsoft Microsoft Italia (61), in linea con le politiche definite dalla casa madre americana, ? molto attiva anche nel nostro Paese nei confronti delle categorie deboli, a […]
  • 3 – Iniziative UE di sviluppo delle tecnologie dell’informazione3 – Iniziative UE di sviluppo delle tecnologie dell’informazione L'UE non si ? limitata ad un'opera di indirizzo politico. La Commissione Europea ha promosso e cofinanziato diverse iniziative a favore delle categorie deboli (anziani […]
  • 1 – Internet Saloon per anziani: un’esperienza positiva1 – Internet Saloon per anziani: un’esperienza positiva La criticità del contesto che emerge dalle indagini non deve però lasciare spazio al pessimismo. Esistono, infatti, diverse esperienze positive anche in Italia che […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

    Link e informazioni