1.2. Disabili in Italia

La principale fonte di dati utilizzata per stimare il numero di disabili presenti in Italia è l’indagine ISTAT sulle condizioni di salute e il ricorso ai servizi sanitari.

In base alle stime ottenute dall’indagine (Tali stime adottano la definizione di disabilità dell’OMS del 1980 precedentemente citata, stime parziali poiché considerano solo la popolazione con età superiore a 6 anni che vive in famiglia) emerge che in Italia le persone disabili sono 2milioni 615mila, pari al 5% circa della popolazione.

La stima si basa su un criterio molto restrittivo di disabilità, quello secondo cui vengono considerate disabili le persone che nel corso dell’intervista hanno riferito una totale mancanza di autonomia per almeno una funzione essenziale della vita quotidiana.

Sfuggono tuttavia le persone che, pur soffrendo di una qualche forma di disabilità non fisica ma mentale, sono in grado di svolgere tali attività essenziali.

Integrando questa stima con i disabili al di sotto dei 6 anni che vivono in famiglia e i disabili nei presidi socio-assistenziali si giunge a un numero complessivo di oltre 2 milioni 800mila disabili.

È bene chiarire ancora che si tratta di stime, che presumibilmente distorcono verso il basso il reale numero di disabili in Italia.

I dati ISTAT confermano inoltre la tendenza del progressivo invecchiamento della popolazione: oltre il 18% degli italiani ha più di 65 anni e questa percentuale è destinata ad aumentare negli anni a venire.

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • CreditsCredits Allo scopo di abbattere le barriere “tecnologiche”, le associazioni dei disabili e degli sviluppatori si adoperano per sensibilizzare i webmaster a una […]
  • 4.3. Leggibilità e comprensibilità del testo4.3. Leggibilità e comprensibilità del testo Oltre agli aspetti “tecnici”, è necessario considerare l’accessibilità dei testi contenuti nel sito: se tecnicamente è possibile […]
  • 4. Linee guida4. Linee guida Con l’avvento di Internet si è affermata l’idea che, per sfruttare il mezzo nel modo più efficiente ed economicamente redditizio, fosse necessario […]
  • 4.2. Un approccio graduale e scalabile4.2. Un approccio graduale e scalabile Muovere verso l’accessibilità comporta uno sforzo organizzativo, tecnologico e culturale che coinvolge l’intera banca. D’altro canto, è […]
  • 3. Banche e accessibilità3. Banche e accessibilità Il tema dell’accessibilità trova una sua precisa collocazione nell’ambito della responsabilità sociale delle imprese bancarie, un innovativo […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.