Audio e video streaming con Flash e strumenti Open Source

Traduzione dell’articolo Video and Audio Streaming with Flash and Open Source Tools , di Klaus Rechert

Si ringrazia l’autore per la gentile autorizzazione alla pubblicazione.

Audio e video streaming con Flash e Strumenti Open Source
Klaus Rechert 2005 ©
URL: http://klaus.geekserver.net/flash/streaming.html

Flash è stato sempre sviluppato e utilizzato per scopi multimediali, ma fino alla versione 6 le possibilità per lo streaming audio erano limitate e non c’era alcun supporto per il video streaming. Con le versioni 6 e 7 Macromedia ha introdotto il supporto video e un nuovo formato di file per supportare diverse modalità di streaming. Questo articolo tratta di una sola variante di streaming chiamata “scaricamento progressivo”, che non ha bisogno del server di streaming, disponibile solamente con il Flash Communication Server (FCS), non free.

Flussi FLV

Lo streaming è costruito su un nuovo formato di file chiamato FLV, che separa il contenuto trasmesso col flusso e il filmato Flash. Il risultato è un filmato Flash molto compatto che agisce come un player multimediale e un deposito per contenuto di flusso da cui il filmato Flash carica uno “stream” su richiesta.
Un singolo flusso FLV contiene al massimo un flusso audio e al massimo un flusso video. Flash supporta audio non compresso e diversi formati compressi come MP3 e ADPCM, così come il codec audio Nellymoser. Con la versione 6, Macromedia Flash ha anche introdotto il supporto video per Flash. Nella versione 6 il solo codec video Sorenson H.263 è stato supportato, si tratta di una versione leggermente modificata dello standard aperto H.263. La versione 7 di Flash ha introdotto un secondo formato video, “Screen Video”, che è un formato video semplice e senza perdita (loss less), sviluppato specialmente per lo “screen capturing“.

Convertire e creare contenuti

Un metodo per la creazione di flusso FLV è la conversione di audio esistente e del contenuto video con FFmpeg [ffmpeg.sourceforge.net/]. FFmpeg è un progetto software maturo ed eccellente per la conversione dell’audio e del video da e a diversi formati. Convertire un video può essere semplicemente fatto con:

ffmpeg -i infile.[avi|mpeg] stream.flv

FFmpeg utilizza il formato video Sorenson H.263 per codificare dati video. Non c’è alcun supporto per lo Screen Video format in questa versione. Mentre lo Screen Video format è principalmente utile per applicazioni di cattura di schermo, Sorensons H.263 è un codec video polivalente con buoni tassi di compressione, adatto specialmente a codificare immagini in movimento.
Un altro progetto inerente FLV è libflv [libflv.sourceforge.net/]. Mentre FFmpeg è una suite generica per la conversione audio e video, libflv è focalizzato sul funzionamento con flussi FLV. Il progetto è ancora in uno stadio molto iniziale, ma è in grado di codificare nello Screen Video format, inoltre consente manipolazioni di flusso FLV semplici come il (de-)multiplexing di flussi audio e video.
Una semplice applicazione di cattura di schermo GTK-based può essere trovata nella directory example.

Costruire un semplice player multimediale

Dopo avere creato del contenuto da trasmettere in streaming, un player multimediale in Flash è necessario. Un grande vantaggio dei player basati su Flash rispetto ad altri programmi multimediali, basati su plugin, è che non abbiamo alcun vincolo sulla sua interfaccia e su come integrarlo nel design dei siti.

MING è una libreria Open Source che è in grado di creare file Flash con quasi tutte le caratteristiche Flash recenti, tra cui Action Script e supporto audio e video. La libreria ha anche il supporto per un insieme di linguaggi di programmazione. Gli esempi presentati in questo articolo sono scritti in PHP4. Convertire gli esempi in altri linguaggi supportati, come C/C++, Java, Python o Perl, dovrebbe essere assai semplice.

Per eseguire il seguente esempio è necessaria una versione CVS di MING. È disponibile sia nel servizio anonimo CVS di Sourceforge sia precompilata in http://klaus.geekserver.net/ming/.

Prima creiamo una nuova istanza movie e definiamo le dimensioni e il colore di sfondo:

ming_useswfversion(7); $movie=new SWFMovie(7); $movie->setDimension
($width, $height); $movie->Background($r,$g,$b);

Il nuovo filmato Flash può essere riempito ora di oggetti Flash chiamati caratteri. Per l’esempio di programma multimediale creiamo un oggetto area video e lo aggiungiamo al film. Il metodo add() prende un carattere e lo inserisce alla struttura flusso, consentendo la gestione dell’oggetto. In questo modo sarà possibile ruotare, ridimensionare o rimuovere un oggetto. Se l’oggetto sarà utilizzato con Action Script, gli può essere assegnato un nome.

$stream = new SWFVideoStream(); $stream->setDimension($width, $height);
$item = $movie->add($stream); $item->moveTo($x, $y); $item->setname("video");

Il costruttore SWFVideoStream () può anche considerare un file FLV come argomento. In questo caso il flusso video sarà inserito nel file Flash. Tuttavia questo approccio ha alcuni svantaggi. Prima di tutto il filmato Flash risultante sarà come minimo grande come come il flusso. Inoltre il frame rate del flusso non deve superare quello del filmato Flash, e ogni file Flash è limitato a 16000 frame: questo significa che il flusso embedded può contenere al massimo 16000 frame.

Un’applicazione per eseguire oggetti multimediali dovrebbe essere in grado di caricare ed eseguire flussi dinamicamente. Quindi il costruttore SWFVideoStream () è chiamato senza argomenti. Pertanto avremo un’area video vuota, che sarà controllata dal seguente codice Action Script:

connection = new NetConnection(); connection.connect(null); stream = new
NetStream(connection); video.attachVideo(stream); stream.setBufferTime(10);
stream.play('http://localhost/mystream.flv');

Action Script crea dapprima un collegamento fittizio passando null al metodo connect() dell’oggetto NetConnection. Per converso, un collegamento reale a un server di streaming Macromedia può essere stabilito passando un URL valido al metodo. Avendo una istanza NetConnection, un nuovo oggetto NetStream può essere creato e collegato all’area video vuota. Questo oggetto gestisce lo streaming e fornisce metodi per il controllo del flusso. Il precedente esempio carica un flusso FLV dal server web locale con un downloadbuffer di 10 secondi. Il codice Action Script può essere compilato e aggiunto al film con:

$action = new SWFAction($action_string); $movie->add($action);

Finora il filmato Flash carica ed esegue soltanto un certo flusso FLV. Manca una semplice interfaccia utente dotata di pulsanti e di scorrimento per controllare il suo comportamento. Flash utilizza il  formato di bitmap non compresso chiamato DBL. MING fornisce una piccola utility png2dbl per convertire immagini PNG in DBL. Tali immagini sono utilizzate per i pulsanti di controllo del player:

$button = new SWFButton(); $flags = (SWFBUTTON_UP | SWFBUTTON_HIT |
SWFBUTTON_OVER | SWFBUTTON_DOWN); $button->addShape(ImageShape
("images/pause.dbl"), $flags); $action = new SWFAction("stream.pause();");
$button->addAction($action, SWFBUTTON_MOUSEDOWN);
$button_ref = $movie->add($button); $button_ref->moveTo($x, $y);

Il precedente esempio crea un pulsante di pausa per il player multimediale.
Un pulsante interattivo viene creato in due passi. Prima di tutto il suo aspetto deve essere definito, aggiungendo forme per definiti eventi mouse. In Flash una forma è la rappresentazione di base per oggetti grafici. Per ogni mouse event un oggetto di forma diversa può essere assegnato al pulsante. Nel precedente esempio i pulsanti hanno lo stesso aspetto.
Nel secondo passo l’azione dei pulsanti può essere definita assegnando Action Script a un evento particolare.

Uno svantaggio che si ha  utilizzando lo streaming in scaricamento progressivo, senza server di streaming, è che non c’è alcuna possibilità di ottenere la lunghezza totale del flusso. Quindi le funzionalità “seek-sliders” (barra a scorrimento) sono limitate alla ricerca all’interno delle parti già caricate del flusso.

La parte trascinabile della barra a scorrimento è realizzata come un oggetto movie-clip. Un movie-clip è in esecuzione come un film indipendente nel filmato Flash. Ha una linea temporale indipendente, può gestire script ed eventi esterni.

$mc = new SWFSprite(); $shape = new SWFShape(); $shape->setLine(4,25,0,0,128);
$shape->movePenTo(0, 5); $shape->drawLineTo(0, 10); $mc->add($shape);
$mc->nextFrame(); $slider = $movie->add($mc); $slider->moveTo($xMin, $y);

Un movie clip (SWFSprite) ha metodi simili a un oggetto movie. Il metodo add() inserisce un oggetto Flash al frame attuale, nextFrame () lo termina e ne crea uno nuovo. Il movie clip è anche un oggetto Flash normale, che può essere aggiunto a un film e messo sullo stage. Le funzionalità del seek-slider sono definite da tre piccoli script. Le prime due azioni rendono trascinabile il movie-clip:

$a = new SWFAction("startDrag(this, $xMin, $y, $xMax, $y, 1); drag = true;");
$slider->addAction($a, SWFACTION_MOUSEDOWN); $a = new SWFAction("stopDrag();
drag=flase;"); $slider->addAction($a, SWFACTION_MOUSEUP);

Il terzo script, più lungo, definisce la posizione di flusso a seconda della x-position dello scorrimento, se esso viene spostato dall’utente, oppure definisce la x-position secondo il tempo attuale del flusso:

// width in px width = xMax - xMin; paused = false; if(drag) { // pause stream while seeking _global.stream.pause(true);
paused = true; x = _root._xmouse - xMin; seekTo = (_global.streamLen / width) * x;
_global.stream.seek(seekTo); } else { pos = (_global.stream.time * (width / _global.streamLen)) + xMin; this._x = pos; this._y = y; }
// restart paused stream if(paused) { _global.stream.pause(false); }

Questo script è assegnato allo $slider-handle con l’evento SWFACTION_ENTERFRAME.

Dopo avere aggiunto tutti gli elementi al filmato Flash, il primo frame deve essere chiuso con la chiamata nextFrame (). Dal momento che non abbiamo necessità di un altro frame, il film può anche essere terminato:

$movie->nextFrame(); $movie->save("FLVPlayer.swf");

Ecco il player multimediale che si ottiene:


Video di esempio: Copyright by Thilo Weigel, University of Freiburg

Conclusione

Con Flash è facile creare un riproduttore audio-video leggero e completamente personalizzato. Sono disponibili potenti strumenti Open Source per creare contenuti e filmati Flash. Questo articolo ha introdotto i concetti di base dello streaming Flash attivato con MING. Il mediaplayer qui presentato fornisce solo le caratteristiche di base ed è da considerarsi un semplice esempio. Può essere esteso in molti aspetti, che lasciamo al lettore.

 

Riferimenti

[1.] FFmpeg Project [ffmpeg.sourceforge.net/]
[2.] libflv [libflv.sourceforge.net/]
[3.] MING [ming.sourceforge.net/]
[4.] MING CVS snapshots [klaus.geekserver.net/ming]
[5.] FLV player source tarball [klaus.geekserver.net/FLVPlayer.tar.gz]

© 2005 Klaus Rechert (klaus@geekserver.net)
http://klaus.geekserver.net/flash/streaming.html

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Ellero
Roberto Ellero

Web consultant, Videomaker, Web Designer. Expertise in accessibility, Web standards, movies designed for the Web and accessible to deaf and blind people (captioning, interpretation in sign language, audiodescription).
Videomaker, Web Designer. Competenze specialistiche in accessibilità, Web standard, video progettati per il Web accessibili alle persone sorde e non vedenti (contenuti audiovisivi, tecnologie, sottotitolazione, interpretazione in lingua dei segni, audiodescrizione).
email: info@robertoellero.it, mobile: 3480108848, skype: rellero
Ideatore e direttore artistico di www.webmultimediale.org, il portale della Svizzera italiana per l'accessibilità dei video sul Web.
Lavora presso il Centro Regionale di Cultura della Regione del Veneto.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni