Mappe Immagine: Text-friendly?

Questa sezione contiene la traduzione di alcuni interessanti articoli del prof. Alan J. Flavell, i quali analizzano se le mappe immagine server-side possano essere o meno compatibili con i browser testuali e come.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • Uso dei testi ALT all’interno di IMGUso dei testi ALT all’interno di IMG di Alan J. Flavell, del Dipartimento di Fisica ed Astronomia dell'Università di Glasgow. Traduzione in italiano di Michele Diodati   Un grave problema di […]
  • L’elemento OBJECTL’elemento OBJECT [Nota 2] Non posso esimermi qui dal menzionare il meglio progettato elemento OBJECT (discendente dal FIG dell'HTML3.0-prima stesura), che offre più flessibili […]
  • Affrontare l’accessibilitàAffrontare l’accessibilità Presentazione  "Affrontare l'accessibilità: per un sito più accessibile in 30 giorni" è la traduzione in italiano di  "Dive Into Accessibility: 30 days to a […]
  • Utenti con browser testualiUtenti con browser testuali Vale sempre la pena parlare degli utenti in "modalità-testo" (coloro che non possono o non vogliono caricare le mappe immagini server-side): questo riguarda non […]
  • Accessibilità del Web ed utenti con disabilitàAccessibilità del Web ed utenti con disabilità Premessa Questo documento è stato tradotto da Gabriele Bartolini a partire dall'articolo Web Accessibility and Users with Disabilities pubblicato da Kynn […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Michela Cappelli
Michela Cappelli
Mi presento: Michela Cappelli, 31 anni, di Montepulciano, Siena. Ufficialmente ho un diploma di Ragioneria ad indirizzo Giuridico/Informatico, ed al di là della buona impressione che può fare dichiararlo, ufficiosamente ammetto che quei 5 anni di studio mi sono stati assolutamente inutili per il lavoro che faccio adesso. :-) Il mio primo vero approccio con il pc l'ho avuto solo nel febbraio 97, costretta a letto da un incidente. me ne fu regalato uno per "passare il tempo". E' stata subito passione: solo sei mesi dopo mi trovavo a gestire l'assistenza tecnica di un importante provider. Lì ho avuto modo di conoscere diverse realtà, diversi modi di lavorare, e, soprattutto, trovare la mia strada, la grafica. Vettoriale, raster, 3D, le possibilità espressive che permette il pc sono straordinarie, e sebbene ci siano alcuni strumenti di cui posso dire di conoscere ogni segreto la mia curiosità non si ferma e mi porta ogni giorno a voler imparare, sperimentare, conoscere e migliorare. Il mio approccio con l'accessibilità è avvenuto soprattutto per sfida: ovvero il riuscire a rendere compatibili le interfacce grafiche da me create con le rigide regole WAI, cercando di dimostrare che un web accessibile non significa necessariamente grafica e creatività ridotte a zero come tanti sostengono. Un lavoro non indifferente, certo, ma indubbiamente molto stimolante e soprattuto con uno scopo per me molto importante: fare sì che il mio lavoro possa raggiungere tutti, senza discriminazioni. Attualmente sono titolare di Unbound.it, uno studio di grafica e soluzioni web integrate (marketing e brand building sono un altra mia grande passione, oltre che tema quotidiano di lavoro), sto frequentando un corso di video editing professionale, sono Coordinatore IWA Italia della provincia di Siena e sono recentemente entrata a far parte del WCAG Working Group del W3C. Al momento credo sia tutto. :-)

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni