2 – Possibilità di controllare i CSS

Punto di controllo in questa sezione: 11.2 Evitare gli attributi disapprovati dal W3C . [Priorità 2].

Per essere sicuri che gli operatori possano controllare gli stili, i CSS2 hanno cambiato la semantica dell’operatore !important, definito nei CSS1.

Nei CSS2, se un operatore in uso contiene !important, questo ha la priorità assoluta sopra qualsiasi altra regola di stile dell’autore.

Questa è una caratteristica importante per quando è necessario che certe combinazioni di colore o di contrasto siano fisse, o certi tipi di font siano grandi, ecc.

Per esempio, il selettore seguente specifica una misura di font grande per il testo di paragrafo e annullerebbe ogni altro selettore simile:

Esempio:

p { font-size: 24pt ! important }

Il CSS2 “eredita” il valore !important per tutte le proprietà degli stili che governano parte o tutto il documento. Per esempio, lo stile seguente forza tutti gli sfondi in bianco e tutto il testo in nero:

Esempio:

/* Configura il colore del testo in nero
ed il colore di sfondo del documento in bianco */

body {
color: black ! important ;
background: white ! important
}

/* Fa in modo che i valori di “color” e “background”
debbano essere ereditati da tutti gli altri elementi,
rafforzandoli con “!important”.
Notare che questo può essere annullato da un altro
più specifico operatore di stile. */

* {
color: inherit ! important ;
background: inherit ! important
}

I CSS2 includono anche queste caratteristiche di controllo:

  • Colori (color, background-color, border-color, outline-color) e caratteri (font): l’utente può applicare le sue preferenze al colore e ai font del documento Web .
  • I contorni dinamici (la proprietà outline) permette gli utenti (ad esempio gli ipovedenti) di creare dei profili attorno al contento che non cambiano il layout ma che forniscono informazioni importanti.

Per esempio, per disegnare uno spessa linea nera attorno ad un elemento quando su di esso c’è il focus, ed una spessa linea rossa quando è attivo, si possonousare queste righe:

Esempio:

:focus { outline: thick solid black }
:active { outline: thick solid red }

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • 9 – Colori9 – Colori 9.1 - Contrasto di colori Punti di controllo in questa sezione: 2.2 Assicurarsi che la combinazione di colori tra il primo piano e lo sfondo fornisca sufficiente […]
  • 8 – Formattazione e posizione del testo8 – Formattazione e posizione del testo Punti di controllo in questa sezione: 3.3 Usare i CSS per controllare il layout e la presentazione. [Priorità 2]. Le proprietà dei seguenti CSS2 possono essere usate […]
  • 6 – Effetti di stile del testo6 – Effetti di stile del testo Punto di controllo in questa sezione: 7.2 Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di controllare il lampeggio (blinking), evitare di far lampeggiare […]
  • L’uso dei Fogli di StileL’uso dei Fogli di Stile Uno dei principi base dell’accessibilità di un documento Web è che il contenuto e la sua struttura siano separati. Non importa che grandezza vogliamo dare ai titoli […]
  • 17 – Tipi di Media17 – Tipi di Media   Punti di controllo in questa sezione: 11.3 Fornire agli utenti le informazioni necessarie affinchè siano adattabili secondo le loro preferenze (per esempio, la […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Maurizio Vittoria
Maurizio Vittoria
Sono nato e vivo a Venezia, dove svolgo attività di Webmaster presso la Biblioteca Nazionale Marciana. Qui ho potuto unire lo status di bibliotecario con la passione per l'informatica e Internet. Come bibliotecario non potevo non interessarmi alle enormi possibilità che la rete può offrire nel campo della catalogazione e nella ricerca bibliografica; mi sono perciò specializzato nella reperibilità delle risorse e nelle ricerche on line, per le quali tengo periodicamente dei corsi, oltre a quelli su Internet, HTML e catalogazione in rete. Sono un sostenitore del W3C, dei suoi standard e del suo "vedere lontano". A questo proposito ho prodotto vari manualini di tecnica e standard Web, tra cui una guida all’HTML e qualche traduzione di documenti del W3C stesso. Nel mio lavoro sono sempre stato sensibile alle problematiche dell'accessibilità e dell'usabilità del Web e sono entrato nel WCAG WG (Web Content Accessibility Guidelines Working Group), l'organismo del W3C che sta rivedendo le linee guida internazionali per l'accessibilità dei siti Web. Ho promosso il “Progetto CABI”,  della Biblioteca Nazionale Marciana, iniziato con la “Campagna per l’Accessibilità delle Biblioteche in rete” (http://marciana.venezia.sbn.it/CABI/), progetto che si è rivelato fruttuoso per la sensibilizzazione verso l’accessibilità del Web culturale e pubblico. Partecipo al Gruppo di Lavoro del progetto europeo “Minerva” che ha prodotto il “Manuale per la qualità dei siti Web pubblici culturali,   Criteri, linee guida e Raccomandazioni”  (http://www.minervaeurope.org/publications/qualitycriteria.htm), presentato a Parma il 21 novembre 2003. Sono membro IWA-HWG e mantengo altri interessi semiletterari e meno virtuali.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni