MeyerWeb Complex Spiral Demo – accessibilità e fogli di stile

Questo articolo include solo uno dei suoi progetti, ma vale la pena guardarne molti altri. Lo screen shot qui sotto non rende giustizia al design.L’ingegnosità del design sta nel menù di sinistra, che si muove assieme ai contenuti dell’area blu quando si scrolla verso il basso la pagina, mentre l’immagine della conchiglia rimane fissa nello stesso posto. Inoltre il colore di sfondo dietro al menù di sinistra sembra semi trasparente persino mentre ci si muove tra la conchiglia.

Nota: Questo effetto scorrevole, con lo sfondo che rimane fermo e gli oggetti in alto che si muovono sopra di esso, è visibile solo con i browser più avanzati, come Netscape 7 (basato su Mozilla), Opera 7, e Safari (basato su Konqueror). Internet Explorer è ancora indietro con i tempi per quanto riguarda il supporto dei CSS.

Alcuni lettori possono chiedersi se la pagina è accessibile dai browser con uno scarso supporto dei CSS. La risposta è si, è accessibile. L’unico inconveniente è che gli utenti non saranno in grado di vedere alcuni effetti creativi.

Qui è visibile la demo di Eric Meyer:

Demo a spirale di Meyer

Conclusioni

Sono accessibili le pagine Web noiose? Si, alcune di loro lo sono, ma noi non possiamo rimproverarli del fatto che siano accessibili. Forse è molto più appropriato chiedersi se i Web designer sono noiosi. Ecco dove si trova il problema. I Web designer noiosi creano siti Web noiosi. Web designer stimolanti creano siti Web emozionanti. Entrambi possono creare contenuti accessibili per persone disabili.

Ora la questione è se il vostro sito Web accessibile sia noioso o eccitante.

Decidi tu!

 

Alessandra Verzelloni

Parlare di me? Bella sfida! Tanto per cominciare vivo nella "placida" Milano e collaboro come Web Marketer per il Gruppo Prometeo S.p.A. (società di mediazione creditizia). Nutro una sfrenata passione per i felini, le piante carnivore ed i balli caraibici. Internet mi ha appassionata da subito ed ho maturato un particolare interesse nei confronti della Web Usability nel corso di un'esperienza lavorativa presso l'area Web dell'agenzia di comunicazione Antea. In questa sede ho imparato che non basta una grafica accattivante, magari arricchita da qualche animazione, perché il successo di un sito dipende da diverse variabili ed una di queste è senz'altro l'usabilità. Così ho svolto la mia tesi sulla Web Usability (mi sono recentemente laureata in Relazioni Pubbliche) ed ho anche avuto modo di approfondire il tema dell'accessibilità. Per saperne di più ho "scocciato" diverse persone del mondo Usabilità/Accessibilità. Ora che gli studi si sono conclusi, mantengo vivo il mio interesse per questi argomenti, anche perché la Rete continua ad appassionarmi ed incuriosirmi, tant'è le ferie dal Web non riesco proprio mai a prenderle.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.