Abbreviazioni e acronimi

Nel tentativo di perseguire una miglior accessibilità dei contenuti sul web ed un markup che conservi il più possibile un valore semantico (cioè che dica chiaramente cos’è e a cosa serve la parte di testo che contiene) il W3C ha introdotto alcuni marcatori che sono ancora poco usati dagli sviluppatori: fra essi, ABBR e ACRONYM definiscono, appunto, abbreviazioni o acronimi. Il loro utilizzo, in apparenza ovvio, presenta però più di qualche problema. In questo articolo vedremo come funzionano, quali problemi pongono, quale sia il supporto degli user agent e come sopperire alle loro eventuali carenze; infine ci occuperemo dei casi nei quali potrebbero addirittura creare significativi problemi di usabilità, che vanno dunque evitati con attenzione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.