8. WAS – Certified Trainer

Una sessione formativa prevede – in qualsiasi caso ed in qualsivoglia tipologia di corso – un’interazione profonda ed intensa fra le due entità Docente-Discente.

A partire dalle classiche lezioni frontali, fino a giungere alle più moderne tecniche di e-learning, la figura del docente ha sempre rivestito e riveste tuttora un’importanza fondamentale, pur avendo assunto diverse sfaccettature e nuove peculiarità con l’affacciarsi delle nuove tecnologie.

Nuove tecnologie che hanno favorito un progressivo mutamento nella stessa definizione di didattica, nelle metodologie e negli ausili di cui può giovarsi un docente, senza che per questo la sua importanza venga in alcun modo svilita.

E’ evidente, e purtroppo è cosa assai comune, che il migliore dei percorsi formativi sia vanificato dall’inadeguatezza – dal punto di vista delle competenze tecniche ma anche squisitamente didattiche -  del docente,  chiamato a confrontarsi non solo con la materia oggetto del corso, ma soprattutto con i singoli individui che formano l’uditorio; il migliore dei tecnici e il programmatore più smaliziato non possono affrontare un corso di formazione in qualità di docenti se sprovvisti delle competenze e dell’esperienza necessari a gestire e coordinare le attività d’’aula, dell’umiltà indispensabile per poter ascoltare ed amministrare positivamente qualsiasi intervento da parte della “classe”, delle più elementari metodologie didattiche.

Ecco perché i docenti WAS devono poter contare sul bagaglio tecnico e sulle competenze didattiche indispensabili per saper cosa trasmettere ai discenti e come farlo nel modo migliore; solo in questo caso i percorsi formativi WAS potranno garantire il loro buon esito e permettere la nascita di una nuova generazione di professionisti dell’accessibilità del Web; formare adeguatamente i formatori rappresenta allora un momento importantissimo nell’economia di un processo formativo delicato e complesso, ma anche innovativo ed ambizioso come quello che le WAS si propongono di attuare.

Le principali competenze trasversali che un docente WAS dovrà mostrare di possedere possono essere così riassunte:

  • Saper comunicare con efficacia in un contesto didattico con un gruppo di persone da formare
  • Trasmettere competenze tecniche e valori etici e morali, ad un gruppo numeroso come al singolo collega, riuscendo a differenziare opportunamente tecniche e metodologie che facilitino l’apprendimento, prescindendo da qualsiasi difficoltà comunicativa
  • Saper condurre ed “animare” un corso di formazione
  • Individuare e sviluppare i punti chiave per l’allestimento di una documentazione utile, consultabile ed accessibile
  • Saper valutare il lavoro svolto ed i risultati ottenuti dai discenti

Metodologie

Metodologie tradizionali:

  • Lezioni frontali
  • Esercitazioni
  • Simulazioni
  • Attività di gruppo

Metodologie implicanti l’uso di media tradizionali e di nuove tecnologie informatiche e telematiche:

  • Utilizzo di piattaforme per attività cooperative e collaborative online
  • Uso di strumenti e supporti multimediali per esercitazioni e dimostrazioni

Obiettivi dettagliati del percorso formativo

Questi obiettivi riassumono le competenze e le abilità che ciascun docente WAS dovrà possedere e saper mettere in pratica, indipendentemente dalla specializzazione oggetto del suo intervento. Per alcuni moduli didattici sono previste sessioni di esercitazione e di simulazione di situazioni reali in cui il discente avrà modo di mettere in pratica quanto appreso.

Modulo 1: Tecniche di comunicazione – 8 ore

  • Principi di comunicazione
  • Gli automatismi della comunicazione
  • La comunicazione verbale
  • Il linguaggio del corpo
  • La paura dell’altro: affrontarla e vincerla.
  • Rapportarsi con l’uditorio
  • La comunicazione non verbale
  • Sapere usare la voce, il linguaggio ed i gesti
  • Lo sviluppo di un proprio stile personale ed efficace
  • Tecniche per ottenere e mantenere l’attenzione dell’uditorio
  • Il feed-back come risorsa per il formatore: saper leggere lo stato dell’uditorio
  • Come gestire gli imprevisti: l’anti-leader ed altre situazioni critiche
  • Motivare se stessi e gli altri
  • Simulazioni

Modulo 2: La formazione per gli adulti – 3 ore

  • Istruzione, addestramento e formazione: punti in comune e peculiarità
  • I principali approcci per il trasferimento degli apprendimenti
  • Follow up
  • WorkShop
  • Il soggetto nei percorsi formativi: identità, relazioni e apprendimento
  • L’apprendimento nell’adulto: come avviene e come facilitarlo
  • Esempi e simulazioni
  • L’entità “gruppo” come risorsa per l’apprendimento

Modulo 3: Lo sviluppo di moduli didattici (teoria ed esercitazioni) – 6 ore

  • Analisi e definizione dei contenuti
  • Individuare l’audience
  • Personalizzare lo schema del corso
  • Definizione e tempificazione dei moduli
  • Quando programmare gli esercizi pratici
  • Selezionare il materiale di training
  • Gli ausili didattici
  • Il videoproiettore e gli altri supporti audiovisivi
  • Come creare slides efficaci e stimolanti
  • Simulazioni

Modulo 4: Lo sviluppo di esercitazioni pratiche – 2 ore

  • Le esercitazioni come riscontro immediato degli aspetti teorici
  • Le esercitazioni specchio delle attività lavorative degli utenti

Modulo 5: Come preparare documentazione tecnica utile agli utenti – 4 ore

  • La documentazione del docente e dei partecipanti
  • Le componenti essenziali di una documentazione
  • Tipologie e struttura
  • La documentazione multimediale
  • Esempi e simulazione

Modulo 6: La valutazione – 6 ore

  • L’autovalutazione del docente
  • Percepire la propria efficacia
  • Percepire i punti deboli e le criticità
  • Verifica dei risultati dei discenti
  • Monitoraggio e verifica dell’apprendimento
  • Questionario e colloquio
  • Test di ingresso e di uscita: struttura ed esempi
  • Feedback sulla validità del percorso formativo: struttura ed esempi
  • Test sull’efficacia del docente: struttura ed esempi

Modulo 7: E-learning: l’alternativa alla formazione tradizionale – 3 ore

  • Lezione frontale e lezione virtuale: punti di contatto e differenze
  • Apprendimento cooperativo
  • Il “docente remoto”: come si evolve la figura del docente
  • Piattaforme e potenzialità
  • La valutazione “a distanza”

Durata

32 ore fra lezioni frontali, esercitazioni e simulazioni

Esami di certificazione

L’acquisizione della certificazione di “WAS Certified Trainer” verrà rilasciata dopo il superamento delle seguenti prove, indispensabili per la verifica delle competenze in possesso del candidato:

Test riepilogativo

Verrà somministrato un test composto da 100 domande a risposta multipla/risposta aperta. Il test verrà considerato superato con almeno il 75% delle risposte esatte.

Relazione finale

Simulazione di situazioni d’aula – correnti e critiche – che il docente dovrà mostrare di saper gestire secondo le metodologie apprese durante il corso

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • 5. WAS – Content Manager5. WAS – Content Manager Figura professionale Il WAS Content Manager (WAS CM) è la figura professionale che si occupa della produzione e della gestione di contenuti di un sito web con […]
  • 6, WAS – Web Designer6, WAS – Web Designer Figura professionale Il WAS Web Designer (WAS WD) è la figura professionale che si occupa dello sviluppo dell’impostazione grafica di presentazione dei […]
  • 4. WAS – Web Operator4. WAS – Web Operator Figura professionale Il WAS Operator (WAS WO) è la figura professionale che riassume i requisiti basilari indispensabili per poter svolgere mansioni operative […]
  • 1. Introduzione1. Introduzione La creazione di siti e applicazioni Web accessibili nel pieno rispetto dell'attuale normativa italiana e degli standard internazionali, è un processo composito e […]
  • 3. Organizzazione delle linee guida3. Organizzazione delle linee guida Le linee guida contenute nel presente documento sono raggruppate secondo livelli di specializzazione. Per ogni livello vengono presentati i requisiti generali di […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.