3. Organizzazione delle linee guida

Le linee guida contenute nel presente documento sono raggruppate secondo livelli di specializzazione. Per ogni livello vengono presentati i requisiti generali di conoscenza e i destinatari della formazione, elencando le eventuali specializzazioni disponibili. Ogni livello di specializzazione contiene dei requisiti di conoscenza che dovranno essere valutati dal docente tramite dei criteri di valutazione.

Specializzazioni WAS

Come indicato nel progetto WAI[1] del W3C, l’accessibilità e lo sviluppo accessibile riguarda diversi settori e diversi attori: un sito accessibile secondo le linee guida W3C WCAG 1.0 non potrà essere fruito da un utente con disabilità se la sua tecnologia assistiva non consente di rappresentare e gestire i contenuti rispetto alle linee guida W3C UAAG 1.0. Per la stessa motivazione, un utente con disabilità non potrà partecipare alla creazione di contenuti per il web se l’applicazione di sviluppo non risulti essere conforme con le linee guida W3C ATAG 1.0.

Gli stessi sviluppatori di interfacce grafiche necessitano di una particolare formazione al fine di poter generare layout che siano gradevoli ed accessibili in diverse risoluzioni e con l’utilizzo di differenti modalità di navigazione. La gestione dell’accessibilità e dell’usabilità delle interfacce è garantita da normative ISO internazionalmente riconosciute e richiamate all’interno di queste linee guida.

Per tale motivazione vengono definite un’area di base comune alle specializzazioni e ad esse propedeutica, e tre macro-aree specialistiche per la formazione di esperti di accessibilità per la gestione dei contenuti, per la creazione di layout e per la creazione di applicazioni accessibili.

WAS Web Operator

Il WAS Operator (WAS WO) è la figura professionale che riassume i requisiti basilari indispensabili per poter svolgere mansioni operative in qualche modo legate all’accessibilità del Web. Queste competenze di base rappresentano le fondamenta per poter affrontare con profitto i percorsi formativi legati alle successive specializzazioni (WAS Content Manager, Web Designer ed Application Developer) e si pongono come il punto di partenza per qualsiasi professionista che intenda misurarsi con le problematiche dell’accessibilità del Web.

WAS Content Manager

Il WAS Content Manager (WAS CM) è la figura professionale che si occupa della gestione di contenuti di un sito web con la finalità di pubblicarli in modo che siano accessibili ad una vasta categoria di utenti. L’attività del WAS CM è largamente diffusa nelle realtà aziendali o pubbliche ove si utilizzano sistemi per la gestione dei contenuti (CMS) per la pubblicazione di informazioni, ovvero per comunicare con l’utenza del proprio sito web. Il WAS CM è anche il responsabile di un sito web di dimensioni ridotte in cui la gestione dei contenuti avviene tramite i tradizionali editor visuali in cui il compito del content manager è di utilizzare dei modelli predefiniti (template) con cui pubblicare dei nuovi contenuti.

WAS Web Designer

Il WAS Web Designer (WAS WD) è la figura professionale che si occupa dello sviluppo dell’impostazione grafica di presentazione dei contenuti (layout) in modo che questa sia accessibile ad una vasta categoria di utenti. L’attività del WAS WD è legata allo sviluppo di modelli (template) accessibili per sistemi di gestione contenuti (CMS) nonché allo sviluppo di layout di siti web dinamici o basati sull’utilizzo di normali editor visuali. Assieme al WAS CM, è una delle figure più importanti per garantire l’accessibilità agli utenti nello sviluppo di un sito web.

WAS Application Developer

Il WAS Application Developer (WAS AD) è la figura professionale che si occupa dello sviluppo di applicazioni in modo che siano accessibili ad una vasta categoria di utenti. L’attività del WAS AD è molto eterogenea e riguarda sia lo sviluppo di applicazioni accessibili per la fruibilità e l’interazione con i contenuti che lo sviluppo di applicazioni accessibili per la pubblicazione di contenuti. Il WAS AD è la più alta specializzazione nel settore della formazione WAS in quanto richiede conoscenza e competenza superiore ai livelli WAS CM e WAS WD.

Requisiti generali per i docenti

Nel percorso di creazione di nuove figure professionali dedicate all’accessibilità del Web la figura del docente assume un rilievo centrale; un piano formativo, per quanto ben pensato e progettato, rischia di franare e di fallire se non adeguatamente supportato da un docente (un gruppo di docenti) ben consci di tutti gli aspetti tecnologici oggetto del corso, ma anche in grado di gestire un’aula, di sapersi rapportare con un qualsiasi discente, di poter con efficienza garantire la trasmissione di competenze tecniche ma anche di valori etici che, insieme, caratterizzano l’accessibilità del Web.

Requisiti generali per l’accesso alle valutazioni

L’accesso agli esami per le certificazioni è aperto sia a coloro che hanno frequentato i percorsi formativi che per coloro che intendono accedervi direttamente, avendo già acquisito competenza in materia. Per ottenere la certificazione è necessario essere socio IWA/HWG, riconoscendo i requisiti etico-professionali del codice di etica di IWA/HWG nonché impegnandosi a supportare gli standard per il web definiti dal consorzio W3C.

Requisiti generali per la formazione

Le strutture formative per ottenere il riconoscimento di centro autorizzato IWA/HWG dovranno sottoscrivere un accordo con la rappresentanza nazionale di IWA/HWG, ove presente. L’accordo, basato sul modello definito dall’International Headquartier di IWA/HWG dovrà contenere le condizioni previste nella sezione 8 di questo documento nonché una quota annuale a carico della struttura formativa.

Rilascio delle certificazioni

La certificazione IWA WAS è rilasciabile esclusivamente da IWA/HWG tramite la rappresentanza locale dell’associazione. Gli esami vengono effettuati da associati IWA/HWG indicati dall’associazione che non dovranno avere avuto alcun coinvolgimento nell’attività formativa del discente.

Validità delle certificazioni

La certificazione IWA WAS ha validità di tre anni dalla data del rilascio. La certificazione IWA WAS è un attestato di qualità professionale e verrà rilasciata esclusivamente ai discenti che dimostreranno di possedere le competenze previste dai piani di studio e che avranno sottoscritto il codice deontologico di IWA/HWG, tramite l’iscrizione all’associazione.

Rinnovo delle certificazioni

Per ottenerne il rinnovo i discenti devono dimostrare di continuare a svolgere l’attività per cui sono state certificate, di aver rispettato il codice deontologico sottoscritto, di aver portato avanti un programma di sviluppo professionale continuo con studi, aggiornamenti professionali, ricerche, approfondimenti su tematiche particolari e di rispondere alle nuove richieste di competenze determinate dal mercato. Si prevedono, a questo scopo, esami integrativi periodici tenuti direttamente da IWA/HWG o da centri di testing riconosciuti

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • 1. Introduzione1. Introduzione La creazione di siti e applicazioni Web accessibili nel pieno rispetto dell'attuale normativa italiana e degli standard internazionali, è un processo composito e […]
  • 5. WAS – Content Manager5. WAS – Content Manager Figura professionale Il WAS Content Manager (WAS CM) è la figura professionale che si occupa della produzione e della gestione di contenuti di un sito web con […]
  • 10. Riferimenti10. Riferimenti Di seguito i riferimenti alle risorse citate: Raccomandazioni del W3C. L’elenco aggiornato delle raccomandazioni di riferimento è disponibile […]
  • 8. WAS – Certified Trainer8. WAS – Certified Trainer Una sessione formativa prevede - in qualsiasi caso ed in qualsivoglia tipologia di corso – un’interazione profonda ed intensa fra le due entità […]
  • 6, WAS – Web Designer6, WAS – Web Designer Figura professionale Il WAS Web Designer (WAS WD) è la figura professionale che si occupa dello sviluppo dell’impostazione grafica di presentazione dei […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni