I “Gruppi” del W3C

La nascita delle raccomandazioni del W3C avviene grazie al lavoro ed alla collaborazione di rappresentanti dei W3C Member e di esperti chiamati dai coordinatori dei gruppi del W3C.

Tutti i gruppi hanno un loro regolamento interno o manifesto (“charter“) ed ogni regolamento contiene i requisiti per poter accedere e partecipare alle attività del gruppo. Ogni gruppo viene coordinato dal responsabile o dai responsabili del gruppo (“Group Chair“), carica assegnata per nomina da parte del W3C Director mentre il coordinamento tra i componenti del gruppo e i responsabili del gruppo avviene attraverso i “Team Contact” il le cui mansioni sono descritte in un documento interno del W3C. Il responsabile del gruppo (“Group Chair“) deve far parte del Team del W3C e non può ricoprire l0incarico di Team Contact nello stesso gruppo di cui è Chair.

All’interno del W3C sono presenti tre tipologie di gruppi:

  • Working Groups. I Working Group (WG) – ossia i Gruppi di Lavoro – sono i gruppi che solitamente producono documenti come i report tecnici alle raccomandazioni, applicazioni, programmi di controllo, revisione del lavoro degli altri gruppi, ecc. Per partecipare ai Working Group ci sono dei particolari requisiti descritti in seguito in questo articolo.
  • Interest Groups. La finalità degli Interest Group (IG) – ossia dei Gruppi di Interesse – è di raggruppare tutte le persone che desiderano approfondire conoscenza e valutare anticipatamente delle tecnologie web e delle linee guida. In pratica, gli Interest Group sono un gruppo di discussione per scambiarsi idee e pareri. Solitamente non vi sono requisiti per la partecipazione agli Interest Group.
  • Coordination Groups. Lo scopo dei Coordination Group (CG) – ossia dei Gruppi di Coordinamento – è di coordinare e facilitare le comunicazioni e lo scambio di opinioni tra i vari gruppi (di interesse o di lavoro) e con le organizzazioni esterne al W3C.

Ad ogni gruppo viene assegnata una mailing list all’interno della quale possono essere avviate le discussioni su argomenti relativi al regolamento del gruppo, nonchè per segnalare convocazioni di meeting o altre argomentazioni di interesse del gruppo. All’interno del gruppo è poi possibile creare dei piccoli gruppi di lavoro formati da partecipanti all’iniziativa che concentrano la loro attività su un determinato obiettivo del gruppo.

I gruppi possono inoltre definire delle modalità di incontro (“Meeting“) che possono essere di due tipi:

  • Incontri nei quali i partecipanti al gruppo si trovano in un luogo dedicato all’incontro, creando di fatto un meeting faccia-a-faccia (“F2F“). Per questo tipo di meeting solitamente c’è un preavviso di almeno otto settimane in modo che i componenti del gruppo possano organizzarsi per la trasferta.
  • Incontri nei quali i partecipanti al gruppo si ritrovano operando ognuno dal proprio paese attraverso tecnologie di comunicazione (telefonferenza, videoconferenza, IRC, ecc.)

Nelle riunioni dei gruppi spesso avvengono delle scelte che richiedono la deliberazione dei componenti del gruppo: nel caso vi siano persone dissenzienti nel gruppo (o se uno o più rappresentanti di organizzazioni W3C Member pone il dissenso su qualche argomento trattato) il Group Chair ha di fatto il compito di conciliare i pareri dei dissenzienti con quelli dei proponenti e nel caso non riesca a giungere ad una unanimità di vedute il gruppo dovrà procedere con una votazione seguendo le regole prestabilite nel manifesto del gruppo.

Working Group e Interest Group

Tutte le organizzazioni che partecipano al W3C (“W3C Member”) hanno diritto di partecipazione in tutti i gruppi di lavoro identificati come Working Group ed Interest Group così come singoli individui esperti del settore possono essere chiamati all’interno del gruppo da altri componenti del gruppo stesso.

La creazione, modifica o estensione operativa dei gruppi è di compentenza del W3C Director che invita gli AC Representative delle organizzazioni presenti nel W3C a segnalare la propria preferenza ed opinione sul gruppo ed un eventuale nominativo di partecipante al gruppo per conto dell’organizzazione.

Solitamente i Working Group sono formati da un numero inferiore a venti persone, in quanto altrimenti la gestione delle decisioni diventa difficoltosa: nel caso si superi tale numero, spesso vengono creati dei gruppi paralleli come Interest Group. Requisito importante per la partecipazione ad un Working Group è quello di essere, come dicono gli americani, in “good standing” ossia attivo nella partecipazione all’attività del gruppo sia nelle discussioni via e-mail che per gli eventi faccia a faccia e nello sviluppo delle attività previste dal manifesto del gruppo.

La modalità di ingresso in un gruppo può avvenire in due differenti modalità:

  • Dipendente di un’organizzazione W3C Member: la richiesta di partecipazione viene inviata tramite nomina da parte dell’AC Representative oppure con invio diretto del documento da parte del dipendente inviando copia all’AC Representative, il quale deve garantire la competenza in materia del prescelto in quanto il responsabile del gruppo non può rifuitare la partecipazione di un componente segnalato da un AC Representative.
  • Persona non collegata ad organizzazioni presenti nel W3C: la richiesta di partecipazione deve indicare che la persona desidera partecipare al gruppo di lavoro in qualità di esperto. Un esperto invitato dal gruppo ha gli stessi diritti e responsabilità all’interno del gruppo dei rappresentanti dipendenti delle organizzazioni W3C Member. Per poter partecipare alle attività del gruppo, gli esperti devono inviare un documento presente nel sito del W3C. A differenza dei dipendenti delle organizzazioni W3C Member, gli esperti devono ottenere l’approvazione del Chair e del Team Contact.

Ogni tre mesi i Working Group devono produrre al pubblico lo stato di avanzamento del loro lavoro (ad esempio, se si tratta di Working Group relativi alla creazione di raccomandazioni, vengono resi disponibili le bozze di lavoro pubbliche (“Public Draft”).

Coordination Group

I gruppi di coordinamento sono definiti dal W3C Director e sono formati dai Chair dei vari gruppi: in pratica tali gruppi vengono creati per mantenere un collegamento tra le attività dei vari gruppi di lavoro in modo che gruppi di lavoro per la stessa area di competenza non creino raccomandazioni, documenti o applicazioni in contrasto tra loro.

Anche questi gruppi hanno una loro procedura interna per le deliberazioni e pure in questi gruppi è possibile invitare degli esperti esterni al consorzio come supporto.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni