Pubblicata la bozza di lavoro "XML Accessibility Guidelines"

Il documento vuole provvedere a fornire delle linee guida per il “disegno” e sviluppo di applicazioni basate su XML che contengano le minori difficoltà di accessibilità web verso persone con difficoltà varie (visuali, auditive, fisiche, cognitive e neurologiche).

Al momento XML, utilizzato in applicazioni come XHTML, SMIL e SVG non fornisce una garanzia intrinseca di accessibilità per queste stesse applicazioni appena citate. In questo caso, le linee guida pubblicate vogliono poter spiegare come includere alcuni accorgimenti al fine di promuoverla e renderla fattibile anche in XML.

Dalla precedente bozza e documento (nella sua prima versione) è oggi presente anche Charles McCathieNevile, personaggio impegnato nel garantire un web più accessibile, insieme ai precedenti editori del documento: Daniel Dardailler, W3C e Sean B. Palmer, Mysterylights.com.

Per citare un esempio del codice contenuto nella bozza:

Corretto:
<myxlink xmlns:xlink="http://www.w3.org/1999/xlink"
xlink:href="http://mysite/myfile.xml">
Current List of references
</myxlink>

Errato:
<mylink linkend="http://mysite/myfile.xml">
Current List of references
</mylink>

Per approfondire…

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni