Iniziati i lavori del Web Skills Working Group

Lo scopo del gruppo, che coinvolge aziende, esperti e rappresentanti di enti pubblici è di definire i requisiti formativi per le professioni del Web.

Comunicato IWA Italy n. 95 del 18/12/2006

a cura dell’ Ufficio Stampa

IWA Italy – International Webmasters Association Italia annuncia l’avvio ufficiale del Gruppo di Lavoro Web Skills WG, che ha l’obiettivo di definire i profili professionali del Web.

Questi profili garantiranno maggiore chiarezza alle aziende che assumeranno personale specializzato nell’ambito del Web e forniranno supporto alle organizzazioni e professionisti che nell’ambito della formazione sapranno operare meglio le proprie scelte.

Il CEN, Comitato Europeo per la Standardizzazione, che contribuisce con i suoi standard tecnici al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione Europea, nel suo European ICT Skills Meta-Framework [ftp://ftp.cenorm.be/PUBLIC/CWAs/e-Europe/ICT-Skill/CWA15515-00-2006-Feb.pdf] pubblicato lo scorso febbraio 2006, indica l’Associazione IWA/HWG come unica struttura tra le censite in grado di fornire certificazioni sui percorsi formativi relativi al settore del Web. Per questo motivo IWA/HWG ha demandato alla sua rappresentanza italiana, l’Associazione IWA Italy, di definire i Web Skills Profiles ed i relativi percorsi formativi.

Il lavori del gruppo dureranno circa 3 mesi. Il risultato sarà un documento che delineerà i profili dei professionisti del Web, che sarà pubblicato e divulgato a cura di IWA Italy.

Vi sono state molte ed importanti adesioni provenienti da Associazioni, Aziende, Pubblica Amministrazione e Professionisti.

“Come presidente di IWA ITALY”, dichiara Roberto Scano, “sono felice che tale iniziativa abbia coinvolto rappresentanze di ogni realtà operativa nel settore, in particolare le rappresentanze istituzionali. Questo significa”, continua Scano, “che vi è voglia comune da parte di aziende, enti ed associazioni di poter definire dei chiari profili formativi per le professioni del settore Web, ponendo quindi una solida base di partenza che sarà esempio per l’Europa, grazie alla posizione riconosciuta ad IWA/HWG dal CENORM. Mi auspico”, conclude Scano, “che tale attività contribuisca al rilancio delle professionalità nel settore Web, spesso non adeguatamente considerate e spesso purtroppo nemmeno riconosciute come tali. La partecipazione del CNIPA potrà ad esempio contribuire alla formazione qualificata secondo tali linee guida che diverranno – grazie al riconoscimento CENORM – standard de facto per la formazione delle professionalità operanti nel Web.”

Di seguito, l’elenco dei partecipanti al gruppo di lavoro Web Skills Working Group:

Promotore: IWA Italy

  • Roberto Scano, Presidente IWA Italy
  • Pasquale Popolizio, Responsabile Skills e Comunicazione IWA Italy
  • Luca Mascaro, IWA/HWG

Enti

  • Rosanna De Rosa, Università di Napoli Federico II – Facoltà di Sociologia
  • Claudio Forghieri, Comune di Modena
  • Luca Garlaschelli, Università di Bologna
  • Monica Murero, Università di Firenze e AoIR Association of Internet Researchers
  • Antonella Giulia Pizzaleo, Ministero per le Riforme e le Innovazioni nella PA
  • Enrico Rebeggiani, Università di Napoli Federico II – Facoltà di Sociologia
  • Pietro Russo, Portale Web della Regione Campania
  • Mirella Schaerf Casini, CNIPA

Associazioni

  • Mela Bosch, ISKOI International Society for Knowledge Organization Italia
  • Antonello Calvaruso, Associazione Italiana Formatori
  • Umberto Costantini, Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale
  • Daniela Dell’Aquila, AccentiRosa
  • Laura Scalabrini, Gruppo L10N
  • Andrea Spedale, AICEL Associazione Italiana del Commercio Elettronico

Aziende

  • Andrea Amadeo, Adobe
  • Fabio Campidoglio, Quanta
  • Marianna Farese, Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e delle Aree Interne della Campania
  • Enrico Guardabascio, Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e delle Aree Interne della Campania
  • Massimo Mattone, Internet Magazine (Edizioni Master)
  • Emanuele Quintarelli, Reed Business Information
  • Alessandro Schiano, Adnkronos

Professionisti

  • Barbara Bonaventura
  • Roberto Ellero  
  • Alessandro La Spada  
  • Livio Mondini
  • Roberto Castaldo, Responsabile Formazione IWA Italy
  • Massimiliano Navacchia  
  • Simone Onofri  
  • Bernardo Parrella
  • Luca Rosati  
  • Valeria Silvestri

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Castaldo
Roberto Castaldo
Sono nato e vivo a Napoli, ed opero professionalmente nel mondo dell'informatica da più di vent'anni. In realtà l'informatica, insieme alla musica e ad altre poche cose, è stato da sempre un mio chiodo fisso, e la buona sorte mi ha aiutato a trasformarlo in un mestiere. Sin dalle mie primissime esperienze lavorative - insegnavo dattilografia ed i primi rudimenti di informatica in una scuola privata - mi sono trovato a mio agio nel settore della formazione e della divulgazione, certamente aiutato dai miei studi classici. Nel 1987 ho iniziato la mia attività come insegnante d'informatica in un Istituto Professionale Statale - per circa due anni sono stato il più giovane insegnante di ruolo d'Italia. Ho avuto svariate esperienze anche nel settore privato come sviluppatore (TPascal - lo ricordate? - VB, ASP e, più di recente VB.NET ed ASP.NET), ma soprattutto come docente e come divulgatore. Ho effettuato attività di formazione presso le più grandi realtà imprenditoriali italiane (IBM, Omnitel, Telecom Italia, TIM, Unicredito, Ekip, BNL, SSGRR), ma anche all'estero in qualità di docente e/o progettista di percorsi formativi; gli argomenti spaziano dal mondo Office fino al multimedia ed alla programmazione avanzata ASP ed ASP.NET. Ho collaborato con l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, ho redatto articoli/tutorial per un'importante rivista informatica (Win98 Magazine), ed ho partecipato allo sviluppo di CD-Rom Multimediali (IBM, Selfin, BNL) curando personalmente la registrazione dei commenti audio ed il montaggio delle musiche (CoolEdit), l'eventuale connessione a database remoti, l'assemblaggio degli elementi testuali, grafici e multimediali (Director 8) fino alla creazione del master definitivo. Negli anni 1998-2000 ho collaborato con la Gazzetta dello Sport Online curando, in occasione dei più importanti avvenimenti sportivi (Mondiali ed Europei di calcio, Giro d'Italia, Campionato di Serie A) le pagine contenenti la traduzione in inglese e francese degli articoli in italiano. Il mio compito consisteva nell'inviare ai miei traduttori la cronaca in italiano, riceverne la traduzione, creare le pagine inglesi e francesi del sito www.gazzetta.it e pubblicarle sul server, il tutto entro 90 minuti dalla fine dell'evento. Nel frattempo, mi avvicinavo in maniera sempre più approfondita alle problematiche legate all'accessibilità di siti web, progettando percorsi di formazione ad hoc, ed aderendo entusiasticamente al progetto webaccessibile.org. Sono stato per diversi mesi membro del XML Protocol Working Group del W3C, ed attualmente partecipo ai lavoro del WAI Web Content Accessibility Guidelines (WCAG) Working Group e del E&O Education ad Outreach Working Group.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni