WCAG 2.0: tecniche per l’accessibilità

Le WCAG 2.0 non si limitano al documento normativo ma contengono una serie di documenti – definiti “WCAG 2.0 Techniques” che – aggiornati costantemente – contengono indicazioni su come implementare e verificare l’accessibilità di contenuti Web-based sviluppati utilizzando le tecnologie “Accessibility supported” (ovvero che forniscono nativamente funzionalità per garantire l’interoperabilità con le tecnologie assistive). Il continua a leggere

Linee guida per l’accessibilità dei contenuti WCAG 2.0: struttura e novità

Abstract Nella presente relazione verranno prese in esame le principali novità introdotte nella revisione delle linee guida per l’accessibilità dei siti web, Web Content Accessibility Guidelines 2.0, che impegna il gruppo di lavoro del W3C a partire dal 2000. Ci si soffermerà sui punti problematici alla luce dello stesso concetto di accessibilità dei contenuti del continua a leggere

Premessa: Società dell’informazione e quadro normativo europeo

(Relazione tenuta durante il Convegno “Web senza barriere”, Prato, 1 dicembre 2003 – sezione 1 di 3) [tutti i link presenti nelle pagine della relazione aprono nuove finestre] L’Unione europea ha iniziato una politica sulla società dell’informazione verso la metà degli anni ottanta, promuovendo attività di ricerca e sviluppo nel settore dell’ICTe la liberalizzazione delle continua a leggere

Il progetto WAI nel Piano d’azione eEurope 2002 e in altri documenti collegati

Nel  2001 nasce il Piano d’azione eEurope 2002 Il Punto II C. 9 riguarda la partecipazione di tutti all’economia della conoscenza. 9. Garantire la massima accessibilità della popolazione alle tecnologie dell’informazione costituisce una delle priorità del piano di azione eEurope 2002. In particolare, bisogna prevedere una maggiore partecipazione alle tecnologie dell’informazione dei disabili e di qualsiasi continua a leggere

Il progetto WAI nel Piano d’azione eEurope 2005 e in altri documenti

eEurope 2005: una società dell’informazione per tutti Piano d’azione da presentare per il Consiglio europeo di Siviglia 21 e 22 giugno 2002. Il nuovo piano di azione, approvato dal Consiglio europeo di Siviglia nel giugno 2002, mira a un miglioramento della qualità e dell’accessibilità dei servizi a profitto di tutti i cittadini europei, sulla base continua a leggere