Utenti o motori?

Avete costruito un sito, bellissimo, innovativo, frizzante, … ma non avevate pensato ai motori di ricerca…
Come mai i motori di ricerca non riescono ad indicizzarlo?
Il compito dello spider dei vari motori di ricerca è quello di estrarre le informazioni testuali dalle vostre pagine.
Avete informazioni testuali?
Il vostro sito ha caratteristiche cos? avanzate (Javascript, cookies, ID di sessione, frame, ghtml, flash) che lo spider non riesce ad estrarre il testo?
Provate ad usare lynx per vedere effettivamente cosa lo spider riesce ad estrarre dal vostro sito!

Siete amareggiati, ma non volete buttare via l’investimento fatto e il sito cos? come si presenta oggi a voi piace.
Ovviamente lo spider non è dotato di grossa intelligenza e non è complesso introdurre del testo che non compare nella pagina ma viene facilmente indicizzato.
Una soluzione più sottile è creare un mini-sito, un insieme di door page, il cui compito è di essere semplicemente indicizzabile da un motore di ricerca e quindi puntare alla vostra home page o a sezini specifiche del vostro sito.

Quindi tutto risolto? Si, se volete ignorare le Guidelines di Google!

Vi riporto fedelmente lo stralcio più importante:

Norme di qualità – Consigli specifici:

  • Evitare testo o links nascosti.
  • Non usare cloaking o tecniche di reindirizzamento subdole.
  • Non inviare a Google query automatizzate.
  • Non caricare pagine con parole non pertinenti.
  • Non creare più pagine, sottodomini o domini dal contenuto sostanzialmente duplicato.
  • Evitare pagine di rimando (doorway) create solo per i motori di ricerca o altri approcci "preconfezionati" come programmi di affiliazione dal contenuto originale scarso o nullo.

State pensando di modificare sostanzialmente il vostro sito?
Prendete in considerazione la possibilità di fare un sito accessibile!

  • Sicuramente non avrete problemi con i motori di ricerca!
  • Sicuramente il vostro bacino di utenza si amplierà.
  • Sicuramente l’immagine della vostra azienda verr? rafforzata.

Si ma ora come riempio il mio sito?
Questo è il grosso limite dell’accessibilità, ora dovrete fornire contenuti interessanti!!!!!!

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • Contenuti alternativi e motori di ricercaContenuti alternativi e motori di ricerca Riprendendo, anche se solo in parte, una discussione iniziata in lista Itlists IWA Webaccessibile, ho ricevuto alcuni feedback personali da parte di utenti che mi […]
  • Perle dal logo rotantePerle dal logo rotante Le principali software house (Microsoft, Adobe, Macromedia, IBM, ...), da parecchi anni, stanno cercando di fornire all'interno dei propri software, i presupposti […]
  • Rendere accessibile JavaScript e DHTMLRendere accessibile JavaScript e DHTML Cos'è JavaScript? La migliore risposta si ottiene definendo cosa NON è Javascript. Innanzitutto, non è HTML. JavaScript non si appoggia sui tag HTML, o sulle regole di […]
  • L’accessibilità di AJAXL’accessibilità di AJAX Traduzione dell'articolo "Ajax accessibility" di John Resig Una diffusa preoccupazione sulla maggior parte delle applicazioni Ajax riguarda la loro accessibilità. E' […]
  • DeylaDeyla Cos'? Deyla.com? Riportando le parole degli autori: "Deyla ? la guida che si affianca al tuo motore preferito per: Salvare, Votare e Commentare i siti." Come ho […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Fabrizio Pivari
Fabrizio Pivari
Sono nato il 25/1/64 a Milano. Sono sposato da quasi sei anni. Ho lavorato per più dodici anni in aziende appartenenti al gruppo ENI dove ho ricoperto ruoli molto vari nell'ambito delle nuove tecnologie informatiche. Inizialmente in AGIP S.p.A. (1989) ho ricoperto la mansione di sistemista UNIX sulle prime workstation presenti in Azienda (e in Italia). Dal 1994, fui responsabile di progetto per il progetto Internet aziendale, selezionando il service provider, il firewall e progettando l'infrastruttura. Dal 1996 fui anche responsabile del progetto Intranet aziendale, creando e coadiuvando figure di webmaster. Dal 1999 i progetti Internet e Intranet iniziarono ad essere gestiti dall'outsourcer e fui responsabile del progetto Extranet aziendale. Da 2 anni mi sono trasferito a Rovigo (io e mia moglie abbiamo scelto di far nascere nostra figlia in una città vivibile, dove i genitori di mia moglie potessero essere vicino in caso di necessità). Sono libero professionista: consulente informatico, formatore ed esperto di web marketing. Ho tenuto svariati corsi presso enti di formazione o direttamente in azienda sulla security, le nuove tecnologie informatiche e sul WebMarketing e conferenze con scopo divulgativo sull'evoluzione tecnologica, il digital divide e l'accessibility. Lavoro soprattutto da casa svolgendo attività di webmarketing per i miei clienti diretti e in partnership con Indicizzazione.it.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni