Rendere accessibile JavaScript e DHTML

Cos’è JavaScript? La migliore risposta si ottiene definendo cosa NON è Javascript. Innanzitutto, non è HTML. JavaScript non si appoggia sui tag HTML, o sulle regole di programmazione del linguaggio HTML. E’ comunque possibile utilizzare JavaScript insieme all’HTML in una pagina web. Poi, JavaScript non è Java; spesso Javascript viene chiamato Java, ma non è certo la stessa cosa.

 Java è stato creato da Sun Microsystems ed è un vero e proprio linguaggio di programmazione; JavaScript, invece, è stato sviluppato da Netscape Corporation e, pur essendo simile a Java, non è un linguaggio di programmazione. Per poter funzionare, il codice JavaScript deve far parte di una pagina Web ed essere eseguito all’interno di un browser in grado di interpretarlo. Un programma Java è in grado di essere incluso in una pagina Web come applicazione stand-alone, mentre gli script in JavaScript dipendono, per il iloro funzionamento, dal client che li opsita. In realtà Javascript può essere considerato come una versione ridotta del linguaggio di programmazione Java. Ci sono, è vero, alcune similitudini fra i due, ma le funzionalità generali sono molto differenti.

Ed ancora, JavaScript non è HTML, o una versione di HTML. E’ un linguaggio diverso, distinto. HTML è letto ed eseguito dal browser. Quando il browser trova del codice JavaScript all’interno di un documento HTML, lo esegue e ne visualizza gli eventuali risultati sulla pagina Web. Il computer che legge codice JavaScript deve possedere ed avere attivato un interprete JavaScript, in grado di comprendere le istruzioni e di eseguirle.

L’HTML da solo è in grado di generare pagine assolutamente statiche, caratterizzata da una limitata interazione con l’utente. L’HTML non è in grado di “pensare”: non è capace di eseguire calcoli matematici, di lavorare con le variabili, o di visualizzare dinamicamente un qualsiasi contenuto. JavaScript permette alla tua pagina di “pensare”; essendo in grado di creare nuove funzionalità, permette agli sviluppatori di implementare dei piccoli programmi (gli script) all’interno delle loro pagine; programmi in grado di svolgere azioni semplici come modificare un elemento grafico quando il puntatore del mouse vi passa sopra, ma anche complesse formule e procedimenti matematici.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • HTML dinamico e JavaScriptHTML dinamico e JavaScript Cos'è l'HTML dinamico (DHTML)?DHTML è una combinazione di CSS (Fogli di Stile) e di JavaScript. I fogli di stile permettono di posizionare gli oggetti in qualunque […]
  • Accessibilità di Javascript e DHTML: suggerimentiAccessibilità di Javascript e DHTML: suggerimenti Laddove possibile, utilizza la tecnica di scripting lato server, piuttosto che quella lato client. Prevedi l'inserimento di contenuti <noscript>, in […]
  • Utenti o motori?Utenti o motori? Avete costruito un sito, bellissimo, innovativo, frizzante, ... ma non avevate pensato ai motori di ricerca... Come mai i motori di ricerca non riescono ad […]
  • L’accessibilità di AJAXL’accessibilità di AJAX Traduzione dell'articolo "Ajax accessibility" di John Resig Una diffusa preoccupazione sulla maggior parte delle applicazioni Ajax riguarda la loro accessibilità. E' […]
  • FeedFeed Esistono tool in grado di darci la possibilit? di inglobare feed altrui all'interno di un nostro portale, ma richiedono competenze e la possibilit? di installare […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Castaldo
Roberto Castaldo
Sono nato e vivo a Napoli, ed opero professionalmente nel mondo dell'informatica da più di vent'anni. In realtà l'informatica, insieme alla musica e ad altre poche cose, è stato da sempre un mio chiodo fisso, e la buona sorte mi ha aiutato a trasformarlo in un mestiere. Sin dalle mie primissime esperienze lavorative - insegnavo dattilografia ed i primi rudimenti di informatica in una scuola privata - mi sono trovato a mio agio nel settore della formazione e della divulgazione, certamente aiutato dai miei studi classici. Nel 1987 ho iniziato la mia attività come insegnante d'informatica in un Istituto Professionale Statale - per circa due anni sono stato il più giovane insegnante di ruolo d'Italia. Ho avuto svariate esperienze anche nel settore privato come sviluppatore (TPascal - lo ricordate? - VB, ASP e, più di recente VB.NET ed ASP.NET), ma soprattutto come docente e come divulgatore. Ho effettuato attività di formazione presso le più grandi realtà imprenditoriali italiane (IBM, Omnitel, Telecom Italia, TIM, Unicredito, Ekip, BNL, SSGRR), ma anche all'estero in qualità di docente e/o progettista di percorsi formativi; gli argomenti spaziano dal mondo Office fino al multimedia ed alla programmazione avanzata ASP ed ASP.NET. Ho collaborato con l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, ho redatto articoli/tutorial per un'importante rivista informatica (Win98 Magazine), ed ho partecipato allo sviluppo di CD-Rom Multimediali (IBM, Selfin, BNL) curando personalmente la registrazione dei commenti audio ed il montaggio delle musiche (CoolEdit), l'eventuale connessione a database remoti, l'assemblaggio degli elementi testuali, grafici e multimediali (Director 8) fino alla creazione del master definitivo. Negli anni 1998-2000 ho collaborato con la Gazzetta dello Sport Online curando, in occasione dei più importanti avvenimenti sportivi (Mondiali ed Europei di calcio, Giro d'Italia, Campionato di Serie A) le pagine contenenti la traduzione in inglese e francese degli articoli in italiano. Il mio compito consisteva nell'inviare ai miei traduttori la cronaca in italiano, riceverne la traduzione, creare le pagine inglesi e francesi del sito www.gazzetta.it e pubblicarle sul server, il tutto entro 90 minuti dalla fine dell'evento. Nel frattempo, mi avvicinavo in maniera sempre più approfondita alle problematiche legate all'accessibilità di siti web, progettando percorsi di formazione ad hoc, ed aderendo entusiasticamente al progetto webaccessibile.org. Sono stato per diversi mesi membro del XML Protocol Working Group del W3C, ed attualmente partecipo ai lavoro del WAI Web Content Accessibility Guidelines (WCAG) Working Group e del E&O Education ad Outreach Working Group.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni