Matematica accessibile

Il 16 ottobre 2004 all’Unversità di Milano, è stato presentato Lambda, un progetto euopeo ed un software pensato per consentire a tutti gli studenti che utilizzano tecnologie assistive quali sintesi vocale e barra braille, di scrivere ed editare matematica (www.lambdaproject.org).

Questo progetto ci offre l’occasione per riflettere  sul problema di offrire strumenti informatici accessibili per supportare il fare e l’apprendere anche nell’ambito scientifico che, fino ad oggi, è quello meno agevolato dai benefici dell’informatica, e per riflettere su quanto possano ancora offrire le tecnologie per migliorare in senso ampio l’accesso alla cultura.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • La matematica accessibileLa matematica accessibile L'accessibilità non riguarda solo il web ma tutte le tecnologie; su questa linea di pensiero si inserisce l'incontro pubblico su "Istruzione scientifica e […]
  • Il progetto LambdaIl progetto Lambda Nato da un progetto con finanziamento dell’Unione Europea, giunto alla fase di sperimentazione, è già pienamente funzionante per rispondere alle […]
  • Pensare all’accessibilitàPensare all’accessibilità Più cerco di seguire i workgroup del W3C addentrandomi nelle tematiche dell’accessibilità e più mi pongo domande. Ho potuto cominciare ad […]
  • Accessibilità del Web: un anno di iniziativeAccessibilità del Web: un anno di iniziative Lunedì 15 dicembre al Centro Candiani di Mestre, si è svolto il convegno “Accessibilità del Web: un anno di iniziative”, momento di […]
  • Reportage del 6 novembreReportage del 6 novembre Da quando sono tornata ho in mente di scrivere qualche riga per ricordare l'incontro IWA svoltosi il 6 Novembre 2003 a Roma, nella bella sede dell'Hotel American Palace […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Silvia Dini
Silvia Dini
Genovese doc, dopo studi classici affiancati da incursioni nel mondo delle 7 note,  ha incontrato il mondo della ricerca sui temi dell'informatica per la didattica, con particolare attenzione alla didattica speciale e alle tecnologie assistive. Da molti anni lavora all’Istituto David Chiossone  per ciechi e ipovedenti di Genova, come operatore della riabilitazione (con abilitazione IRIFOR), in particolare nel settore degli ausili informatici. Cura inoltre il sito dell'Istituto, cura i progetti di ricerca sulle IT, dando molto spazio ai problemi dell'accessibilità del web da parte dei disabili visivi. Da circa 20 anni scrive articoli scientifici e divulgativi sul tema informatica e didattica; coautrice del corso di educazione musicale per la scuola media “Musica a scuola”, ed Zanichelli, e del CD-ROM in tre lingue “Music Park”, ed. Giunti Multimedia (1997).; da dicembre 2002 collabora con “Doppioclick” (ed. Finson). Ha avuto il grande onore di scriver il Capitolo sulle Tecnologie assistive per il volume di Roberto Scano "Accessibilità dalla teoria alla realtà" di recente uscita (2004). E' stata nel gruppo di lavoro WCAG del W3C, è presente ogni volta che può alle iniziative IWA e va fiera della sua partecipazione a Webaccessibile, con la quale tenta di dare il suo piccolo contributo per sensibilizzare i cittadini del net sulle tematiche dell'abbattimento delle barriere digitali.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni