I QUICKTIPS WAI: Istruzioni per l’uso

Nel sito del W3C è disponibile una sezione del progetto WAI dedicata ai Quicktips: cosa sono?

Di fatto i QuickTips sono dei punti chiave di partenza per consentire a chiunque gestisca siti web e/o contenuti per siti web di avere sott’occhio i concetti principali delle Web Content Accessibility Guidelines 1.0.

E’ bene far presente che I QuickTips non sostituiscono l’elenco dei punti di controllo per rendere accessibile un sito web secondo le WCAG 1.0 (Checklist) utilizzando le tecniche di implementazione.

I QuickTips sono disponibili in varie lingue: la traduzione in italiano è stata curata da Annalisa Cichella:

BREVI CONSIGLI PER CREARE DEI SITI WEB ACCESSIBILILinee Guida Complete&Lista di Controllo: www.w3.org/WAI

  • Immagini ed animazioni. Utilizzare l’attributo alt per descrivere la funzione di ogni elemento grafico.
  • Immagini cliccabili. Utilizzare l’elemento map e descrivere le zone attive.
  • Multimedia. Fornire sottotitoli e trascrizioni per l’audio, e descrizione di filmati.
  • Link ipertestuali. Utilizzare enunciati che conservino il loro senso al di fuori del contesto. Per esempio, evitare «cliccare qui».
  • Organizzazione. Utilizzare titoli, liste e una struttura coerente. Utilizzare CSS per l’impaginazione.
  • Figure e diagrammi. Descriverli all’interno della pagina o utilizzare l’attributo longdesc.
  • Script, applet e plug-in. Fornire una pagina alternativa quando tali funzionalità sono inaccessibili o non supportati.
  • Cornici (frames). Utilizzare noframes e titoli significativi.
  • Tabelle. Facilitare la lettura linea per linea. Riassumere.
  • Verificare il lavoro. Validare. Utilizzare gli strumenti, la lista di controllo e le linee guida di: http://www.w3.org/TR/WCAG.

Per la versione in lingua italiana, i QuickTips sono disponibili in due formati:

In lingua inglese sono disponibili anche in formato braille per entrambe le versioni.

L’utilità di questi QuickTips per organizzazioni come enti pubblici nei quali vi sono decine di operatori che devono seguire le raccomandazioni W3C per l’inserimento dei contenuti è senz’altro auspicabile.

Per tale motivazione il W3C Interational fornisce a titolo completamente gratuito i Quicktips effettuandone la spedizione direttamente dall’ufficio europeo del W3C (di Nizza) tramite corriere espresso. Il modulo per ordinare i QuickTips è disponibile all’indirizzo:

http://www.w3.org/WAI/References/QuickTips/qtform.htm

Sarebbe di fatto auspicabile che qualsiasi professionista o azienda che fornisce servizi per la gestione dei contenuti da parte di aziende pubbliche e di pubblica utilità consegnasse copia di questi quicktips ai referenti degli uffici oppure che invitasse gli stessi a richiederli al W3C International.

E mi raccomando… alla domanda “dove hai trovato informazioni sui QuickTips”, fateci un po’ di pubblicità indicando webaccessibile.org 😉

 

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • Organizzazione del W3COrganizzazione del W3C Innanzitutto è bene ricordare che la missione del World Wide Web Consortium è di portare il web alla sua massima potenzialità sviluppando dei protocolli comuni che ne […]
  • Le WCAG 2.0 sono Candidate RecommendationLe WCAG 2.0 sono Candidate Recommendation Dopo tanti mesi, e diverse working draft, finalmente le Web Content Accessibility Guidelines 2.0 sono arrivate allo stato di Candidate Recommendation Ora parte la fase […]
  • Attività W3CAttività W3C Cos'è il W3C  e come lavora? In questa sezione del sito cercheremo di rendere chiare le modalità di partecipazione e le varie fasi di creazione delle […]
  • Le WCAG 2.0 sono una raccomandazione del W3CLe WCAG 2.0 sono una raccomandazione del W3C Uno standard del W3C definisce l’accessibilità per il Web della prossima generazione Frutto di un grande impegno collaborativo, le WCAG 2.0 sono uno standard più […]
  • Cos’è il W3CCos’è il W3C World Wide Web Consortium Non solo HTML, XHTML, CSS, XML... conosciamo più a fondo il consorzio mondiale che definisce gli standard per il web Il World Wide Web […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni