Comparazione WCAG 2.0 e requisiti legge Stanca: premessa

Nella prima parte dell’articolo vengono approfonditi termini ed informazioni importanti per comprendere i criteri di successo delle nuove linee guida per l’accessibilità dei contenuti.

Accessibility Supported

Un’importante novità delle WCAG 2.0 che potrà essere utile per definire una serie di requisiti unici per tutte le tipologie di interfacce Web è la formulazione della tecnologia “Accessibility Supported”.

Tecnologia che supporta l’accessibilità (Accessibility Supported). Si tratta di una tecnologia (HTML,CSS, ecc.) in grado di essere interpretata sia dalle caratteristiche di accessibilità previste nei browser che dalle tecnologie assistive. Solo le tecnologie “Accessibility Supported” possono essere utilizzate per raggiungere la conformità ai criteri di successo mentre le tecnologie non conformi (esempio: non utilizzabili con tecnologie assistive), possono comunque essere utilizzate anche se non per essere conformi ad un determinato criterio di successo.

Per essere una tecnologia “accessibility supported” è necessario che entrambi i seguenti punti vengano soddisfatti per una particolare tecnologia per i contenuti Web:

  • La tecnologia deve essere supportata dalle tecnologie assistive. Questo significa che la tecnologia deve essere verificata con l’ausilio di tecnologie assistive utilizzate dagli utenti.
  • La tecnologia deve essere supportata dai browser disponibili agli utenti. Questo significa che almeno uno dei punti seguenti è rispettato:
    1. La tecnologia è supportata in modo nativo dalla gran parte dei browser che supportano l’accessibilità (esempio: HTML, CSS, ecc.).
    2. La tecnologia è supportata tramite dei plug-in largamente diffusi e che supportano l’accessibilità (esempio: PDF, contenuti multimediali, ecc.).
    3. Il contenuto è disponibile in un ambiente chiuso, come un’università o una rete aziendale, in cui il programma utente richiesto dalla tecnologia utilizzata e dall’organizzazione, supporta l’accessibilità.
    4. Il programma utente che supporta la tecnologia in modo accessibile è disponibile per il download o è acquistabile; è necessario verificare che tale programma non costi di più e non sia più complicato ottenerne una copia da parte di una persona con disabilità rispetto ad un utente normodotato.

Conformità

Per essere conforme alle WCAG 2.0, tutti i seguenti requisiti di conformità devono essere soddisfatti:

  1. Livello di conformità
  2. Totalità della pagina
  3. Completezza dei processi
  4. Utilizzo corretto di tecnologie “accessibility supported”
  5. Nessuna interferenza

1. Livello di conformità

Uno dei seguenti livelli deve essere completamente soddisfatto.

  • Livello “A”. Per essere conforme al livello minimo “A”, un contenuto Web deve essere conforme a tutti i criteri di successo di livello “A” delle WCAG 2.0 oppure, deve fornire un contenuto alternativo conforme al livello “A” (che dovrà contenere le medesime informazioni e funzionalità, aggiornato come il contenuto non conforme e che sia raggiungibile senza difficoltà).
  • Livello “Doppia A”. Per essere conforme al livello “Doppia A”, un contenuto Web deve essere conforme a tutti i criteri di successo di livello “A”  e di livello “Doppia A” delle WCAG 2.0 oppure deve fornire un contenuto alternativo conforme al livello “Doppia A” (che dovrà racchiudere le medesime informazioni e funzionalità,  aggiornato come il contenuto non conforme e che sia raggiungibile senza difficoltà).
  • Livello “Tripla A”. Per essere conforme al livello “Tripla A”, un contenuto Web deve essere conforme a tutti i criteri di successo di livello “A” , di livello “Doppia A” e di livello “Tripla A” delle WCAG 2.0 oppure deve fornire un contenuto alternativo conforme al livello “Tripla A” (che dovrà racchiudere  le medesime informazioni e funzionalità, aggiornato come il contenuto non conforme e che sia raggiungibile senza difficoltà).

Gli sviluppatori sono comunque incentivati ad inserire nella dichiarazione di accessibilità gli eventuali incrementi parziali di accessibilità tra un livello e il livello successivo.

Si sconsiglia di utilizzare il livello “AAA” come requisito generale per interi siti Web in quanto per alcune tipologie di contenuto non è possibile soddisfare tutti i criteri di successo per il livello “AAA”.

2. Totalità della pagina

La conformità (ed il livello di conformità dichiarato) è relativo all’intera pagina Web e non è dichiarabile se una parte del contenuto viene esclusa.
Al fine di definire la conformità di una pagina, i contenuti alternativi sono considerati contenuto della pagina se sono raggiungibili direttamente dalla stessa (esempio: descrizioni estese, versioni alternative di video, ecc.).
Gli sviluppatori che non possono dichiarare una conformità totale a causa di contenuti esterni non direttamente controllati dall’autore, possono utilizzare la dichiarazione di conformità parziale.
Esempio: blog contenente commenti pubblicati dagli utenti, applicazioni che contengono contenuti prodotti da utenti, contenuti integrati in un portale tramite RSS, ecc.
Dichiarazione: Questa pagina non è conforme alle WCAG 2.0, ma potrebbe esserlo al livello “X” rimuovendo le seguenti risorse esterne non controllate direttamente da noi: ….

3. Completezza dei processi

Quando una pagina è parte di una serie di pagine riguardanti un processo (esempio: acquisto di un biglietto, pubblicazione di un commento, ecc.), tutte le pagine del processo devono conformare ad un determinato livello (o a un livello superiore).

4. Utilizzo delle tecnologie “accessibility supported”

È necessario garantire il funzionamento della pagina con le tecnologie “accessibility supported” . Tutte le informazioni e funzionalità disponibili tramite tecnologie non “accessiblity supported” devono comunque essere garantite anche con tecnologie “accessibility supported”.
Esempio: un oggetto di programmazione non accessibile consente di navigare le province italiane. Deve essere fornita una soluzione accessibile (esempio: modulo, elenco HTML, ecc.) che consenta di fruire delle medesime informazioni.

5. Nessuna interferenza

Se vengono utilizzate tecnologie in modalità che non sono “accessibility supported”, oppure sono utilizzate in modalità non conforme, non devono in ogni caso interferire con la possibilità offerta all’utente di interagire con gli altri contenuti presenti all’interno della pagina.
In ogni caso la pagina deve mantenere la conformità nelle seguenti condizioni:

  1. Quando qualsiasi tecnologia non conforme è attiva nel programma di navigazione.
  2. Quando qualsiasi tecnologia non conforme è disabilitata nel programma di navigazione.
  3. Quando qualsiasi tecnologia non conforme non è supportata dal programma di navigazione.

In aggiunta, per ogni contenuto della pagina devono essere rispettati i criteri di successo per:

  • 1.4.2 – Controllo del sonoro
  • 2.1.2 – Nessun blocco di tasti
  • 2.2.2 – Pausa, interruzione, offuscamento
  • 2.3.1 – Tre lampeggiamenti o inferiore alla soglia

Principi WCAG 2.0

  • Percepibile. Le informazioni e i componenti dell’interfaccia utente devono essere presentati agli utenti in modo da poter essere percepiti. Questo significa che l’utente, deve essere in grado di percepire le indicazioni indipendentemente dalla propria disabilità.
  • Operabile. I componenti dell’interfaccia utente devono essere navigabili ed operabili. Questo significa che l’utente deve essere in grado di interagire con i componenti dell’interfaccia, ovvero l’interfaccia non può richiedere azioni per le quali un utente non è in grado di agire.
  • Comprensibile. Le informazioni ed il funzionamento dei componenti dell’interfaccia utente devono essere comprensibili. Questo significa che gli utenti devono essere in grado di capire le informazioni, nonché il funzionamento dell’interfaccia utente.
  • Robusto. Il contenuto deve essere sufficientemente robusto per essere interpretato in modo affidabile dalla maggior parte dei programmi utente, comprese le tecnologie assistive. Questo significa che gli utenti devono essere in grado di accedere al contenuto anche con l’evoluzione delle tecnologie, ovvero il contenuto deve risultare accessibile nel presente come nel futuro.

Linee guida WCAG 2.0

1. Percepibile

  • 1.1 Fornire alternative testuali per qualsiasi contenuto non di testo in modo che possa essere trasformato in altre modalità fruibili secondo le necessità degli utenti come stampa a grandi caratteri, Braille, sintesi vocale, simboli o linguaggio più semplice.
  • 1.2 Fornire alternative per i media temporizzati.
  • 1.3 Creare contenuti che possano essere rappresentati in modalità differenti (ad esempio, con layout più semplici), senza perdere informazioni o la struttura.
  • 1.4 Rendere più semplice agli utenti la visualizzazione e il sonoro dei contenuti, separando i contenuti in primo piano dallo sfondo.

2. Operabile

  • 2.1 Rendere disponibili tutte le funzionalità tramite tastiera.
  • 2.2 Fornire agli utenti un’adeguata disponibilità di tempo per leggere ed utilizzare i contenuti.
  • 2.3 Non sviluppare contenuti che possano causare attacchi epilettici.
  • 2.4 Fornire delle funzionalità di supporto all’utente per navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione.

3. Comprensibile

  • 3.1 Rendere il testo leggibile e comprensibile.
  • 3.2 Creare pagine Web che appaiano e che siano prevedibili.
  • 3.3 Aiutare gli utenti ad evitare gli errori ed agevolarli nella loro correzione.

4. Robusto

  • 4.1 Incrementare la compatibilità con i programmi utente attuali e futuri, includendo le tecnologie assistive.

Criteri di successo delle WCAG 2.0

All’interno di ogni linea guida sono presenti dei criteri di successo (success criteria) che descrivono in modo specifico che cosa sia necessario implementare per essere conformi a questa indicazione tecnica.
I criteri di successo sono simili ai punti di controllo (checkpoint) presenti nelle WCAG 1.0 dai quali traggono ispirazione.
Le caratteristiche dei criteri di successo sono:

  • conformità (un contenuto Web può essere conforme o meno)
  • verificabilità (un contenuto Web può essere verificato in modalità automatizzata, con il parziale o totale ausilio di un utente)
  • indipendenza (applicabili indipendentemente dalla tipologia di contenuto Web)

Ogni criterio di successo contiene un livello di conformità (“A”, “Doppia A”, “Tripla A”), come per le WCAG 1.0, ed inoltre:

  • Un collegamento alle tecniche sufficienti (a raggiungere la conformità al criterio di successo) e consigliate (per incrementare l’accessibilità rispetto al criterio di successo).
  • Collegamenti alla descrizione delle motivazioni di implementazione del criterio di successo, inclusi benefici ed esempi.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Sono presenti 3 commenti:

  1. […] Comparazione WCAG 2.0 e requisiti legge Stanca: premessa […]

  2. […] Comparazione WCAG 2.0 e requisiti legge Stanca: premessa […]

Rispondi

Link e informazioni