Attività W3C

Cos’è il W3C  e come lavora? In questa sezione del sito cercheremo di rendere chiare le modalità di partecipazione e le varie fasi di creazione delle raccomandazioni. La maggior parte delle creazioni del W3C vengono sviluppate su mandato dei membri che forniscono dei documenti che vengono definiti “Activity Proposals” (maggiori informazioni, in lingua inglese, sono disponibili nella  sezione 3.1 della versione dell’8 febbraio 2001).

Le attività del W3C  sono organizzate in gruppi che si dividono in: Working Groups (Gruppi di Lavoro, per lo sviluppo della parte tecnica),  Interest Groups (Gruppi di Interesse, per lo sviluppo della parte generale di comunicazione) e i and Coordination Groups (Gruppi di Coordinamento, per curare le relazioni tra i vari gruppi).

A questi gruppi di lavoro partecipano i rappresentanti delle organizzazioni che fanno parte del W3C ed esperti del settore invitati dai membri del gruppo.

Personalmente sono AC Representative di IWA/HWG e quindi ho l’incarico di nominare e coordinare, per la nostra associazione, i rappresentanti nei gruppi.

In questa area di webaccessibile.org, da me coordinata, analizzeremo il funzionamento del W3C ed i passi necessari per partecipare attivamente alla nascita delle raccomandazioni, nonchè vedremo alcune curiosità relative ai personaggi “storici” del W3C.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • Incontro del WCAG Working GroupIncontro del WCAG Working Group LIDO DI VENEZIA – In occasione dell’apertura del semestre conclusivo dell’anno europeo delle persone con disabilità e dell’avvio della […]
  • Le WCAG 2.0 sono una raccomandazione del W3CLe WCAG 2.0 sono una raccomandazione del W3C Uno standard del W3C definisce l’accessibilità per il Web della prossima generazione Frutto di un grande impegno collaborativo, le WCAG 2.0 sono uno standard più […]
  • I QUICKTIPS WAI: Istruzioni per l’usoI QUICKTIPS WAI: Istruzioni per l’uso Nel sito del W3C è disponibile una sezione del progetto WAI dedicata ai Quicktips: cosa sono? Di fatto i QuickTips sono dei punti chiave di partenza per consentire a […]
  • WCAG 2.0 in italianoWCAG 2.0 in italiano Dopo molti mesi di lavoro ed il succedersi di diverse versioni beta, il gruppo di lavoro coordinato da IWA/HWG ha finalmente visto riconoscere il risultato dei propri […]
  • WCAG 2.0: la lunghezza non è un problemaWCAG 2.0: la lunghezza non è un problema Premessa Questo articolo è basato su una riflessione – apparsa per qualche giorno sul sito dell’Università della California http://www.csulb.edu - di Wayne Dick […]
Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Nessun commento

    Rispondi

    Link e informazioni