Lo Speech Xtra, il captioning e la tastiera

Lo Speech Xtra

Questo componente aggiuntivo permette di aggiungere alla vostra applicazione – Windows o Macintosh –  le funzionalità tipiche del text-to-speech attraverso l’uso di behaviour già pronti all’uso, oppure sfruttando gli appositi comandi Lingo nel codice da associare agli oggetti presenti nel Cast.

In questo modo si potrà ascoltare il contenuti di tutti gli elementi testuali, o anche specificare un testo che il PC pronuncerà in presenza di specifici eventi, per esempio una descrizione vocale di ciascuna casella di testo selezionata dall’utente mediante il tasto Tab all’interno di un form, o un avvertimento rivolto nel caso si stia intraprendendo qualche azione potenzialmente critica.

Sarà facile, allora, creare applicazioni in grado di interagire non soltanto attraverso una splendida intercaccia grafica, ma anche mediante l’uso ragionato della voce, rendendo di fatto inutile l’uso di uno screen reader esterno.

Sì, perché Director MX e lo Speech Xtra basano il loro funzionamento sul sistema operativo, ereditandone le potenzialità specifiche: l’audio aggiunto non dipenderà dall’utilizzare o meno questo o quel lettore, ma sarà una prerogativa propria dell’applicazione!

Navigazione con la tastiera

La libreria di behaviour dedicata all’accessibilità fornisce tutte le possibilità di rendere navigabili con la tastiera le applicazioni e le relative interfacce, prescindendo dall’utilizzo del mouse.

Per esempio, sarà possibile applicare questi behaviour ai pulsanti di una schermata, selezionarli tramite il tasto Tab, ed attivarne il funzionamento col tasto Invio (Windows) o Return (Mac)

Sottotitoli e didascalie

La necessità di aggiungere contenuti alternativi a tutti gli elementi non testuali – immagini, animazioni, suoni, filmati – trova la sua implementazione pratica in Director MX, grazie alla possibilità di aggiungere ad essi sottotitoli, eventualmente sincronizzabili con filmati ed animazioni.

Questa funzionalità, unita all’uso dello speech Xtra, permetterà la creazione di applicazioni multimediali ma nel contempo pienamente accessibili.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

  • L’accessibilità di Macromedia Director MXL’accessibilità di Macromedia Director MX Parlare di accessibilità di un’applicazione informatica, il più delle volte sottintende il riferimento alla triste situazione che oggi impera nel mondo Web: l’assenza […]
  • In conclusioneIn conclusione Director MX rappresenta probabilmente il primo tentativo serio di coniugare multimedialità, ipertestualità ed accessibilità lontano del Web, e di favorire la creazione […]
  • Uso di Jaws con un display BrailleUso di Jaws con un display Braille Articolo di Nicola Ferrando Le opzioni Braille di Jaws sono suddivise in due gruppi: opzioni base e opzioni avanzate. Le opzioni base si trovano nel menu contestuale […]
  • XStandardXStandard XStandard è un plug-in ActiveX sviluppato per essere integrato nel browser o per sistemi di gestione contenuti basati su sistemi Windows. Il sistema crea un'area […]
  • PrincìpiPrincìpi Mi sembra che il primo principio autoriale dell'HTML sia di trasmettere al lettore informazioni su un certo "/argomento di discussione". Che è un modo enfatico per […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.