Bye Bye Embed

Traduzione dell’articolo Bye Bye Embed di Elizabeth Castro, pubblicato in data 11 luglio 2006 nel sito alistapart.com URL articolo originale: http://alistapart.com/articles/byebyeembed Translated with the permission of A List Apart Magazine and the author. Mi ha sempre infastidito che l’uso non standard dell’elemento Object, da parte di Internet Explorer, abbia spinto gli amanti dei browser che rispettano continua a leggere

Accessibilità: nuovo disegno di legge Campa-Palmieri

Da un’iniziativa di IWA/HWG, gli On. Campa e Palmieri presentano un nuovo disegno di legge di integrazione della Legge 4/2004 per garantire maggiormente il diritto di accesso ai siti INTERNET delle Pubbliche Amministrazioni Ad un anno dall’entrata in vigore del Decreto di attuazione della legge 4/2004 (Legge Stanca) gli On. Campa e Palmieri, già proponenti continua a leggere

XStandard

XStandard è un plug-in ActiveX sviluppato per essere integrato nel browser o per sistemi di gestione contenuti basati su sistemi Windows. Il sistema crea un’area WYSIWYG nella quale gli sviluppatori possono gestire contenuti in qualsiasi lingua. XStandard è il primo prodotto commerciale disponibile come editor WYSIWYG che genera codice valido XHTML 1.1 senza elementi (tags) continua a leggere

La struttura di un documento XHTML

Il linguaggio XHTML si presenta allo sviluppatore di pagine Web come linguaggio di marcatura, e come tale prevede l’uso di particolari “etichette”, chiamate Tag o Elementi deputate ad identificare porzioni di documento (testo, elementi grafici, elementi multimediali…) e ad assegnare loro informazioni di tipo strutturale, semantico e presentazionale. Ciascun tag può quindi essere visto come continua a leggere

Disabilità cognitive: strumenti e sviluppi

Articolo originale “A Conceptual Framework for Accessibility Tools to Benefit Users with Cognitive Disabilities ” http://www.webaim.org/techniques/articles/framework/ Autori: Paul Bohman e Shane Anderson - Maggio 2005 Traduzione a cura di Roberto Castaldo e Claudio Fontana Abstract L’autore presenta un modello concettuale utilizzabile dagli sviluppatori allo scopo di guidare i futuri sviluppi degli strumenti utili ai disabili cognitivi. continua a leggere