WP Accessibility

WordPress è un ottimo CMS sotto vari aspetti, utilizzato anche da Webaccessibile.org. WordPress ha una serie di caratteristiche di accessibilità così come di problemi di accessibilità: con pochi accorgimenti è però possibile superarli.

Analizzando WordPress dal lato utente i problemi principali sono legati alla presenza di temi non accessibili (e che non sempre possono essere sistemati senza investimento di risorse) e a problemi inerenti allo stesso WordPress (mancanza di pagina di errore per avvio di ricerche senza inserire parole chiave, presenza di elementi title ridondanti, assenza di attributi per collegamenti “Continua”…). Dal lato amminstrativo, invece, da WordPress 3.5 vi sono stati netti miglioramenti sotto la navigabilità, in particolare navigabilità tramite tastiera e affiliazione di specifiche etichette agli elementi per consentirne il focus e l’identificazione.

Per migliorarlo ulteriormente sotto l’aspetto dell’accessibilità ci viene in aiuto WP Accessibility un plug-in che tra l’altro consente di:

  • Rimuovere gli attributi “title” ridondanti all’interno di contenuti quali ad esempio elementi immagine con testi alt valorizzati
  • Abilitare il salto dei link con WebKit
  • Abilitare salti di link verso destinazioni definite dall’utente
  • Aggiungere gli attributi di lingua e direzione del testo per l’elemento HTML
  • Rimuovere gli attributi “target” dai link
  • Fornire una pagina per segnalare un errore di ricerca in caso di ricerche vuote
  • Rimuovere tabindex dagli elementi che possono ottenere il focus
  • Rimuovere gli attributi title dalle immagini presenti nel contenuto
  • Aggiungere il titolo degli articoli al collegamento “Continua”
  • Aggiungere una bordatura allo stato :focus per gli elementi che possono riceverlo
  • Fornire una barra di supporto all’utente per utilizzare visualizzazioni ad alto constrasto o a caratteri grandi
  • Aiutare a selezionare i colori più adatti, rispettando l’algoritmo previsto dalle WCAG 2
  • Aiutare a risolvere altri piccoli problemi.

Dalla versione 1.2.3, WP Accessibility parla anche italiano. Il developer è disponibile a migliorare il prodotto e risponde positivamente agli input da parte degli utenti facendo quindi di WP Accessibility un possibile plugin “universale” per il miglioramento dell’accessibilità di WordPress.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Condividi:

Informazioni sull'autore

Roberto Scano
Roberto Scano
  • Seguilo su

Roberto Scano si occupa di accessibilità dall'inizio del millennio. Ha collaborato allo sviluppo delle WCAG 2.0, delle ATAG 2.0 nonché della normativa italiana in materia di accessibilità. Autore di tre libri in materia, è consulente e formatore nell'ambito della tematica della qualità dei servizi delle P.A. e delle aziende.

Commenti

Sono presenti 2 commenti:

  1. joedolson ha detto:

    Thanks for your comments, Roberto! I appreciate your help in providing the Italian translation.

    1. Roberto Scano ha detto:

      Thank u! This is really an useful plugin for wordpress users!

Rispondi

Link e informazioni